menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A dare l'allarme, il presidente di Confapi Padova, Carlo Valerio

A dare l'allarme, il presidente di Confapi Padova, Carlo Valerio

Aumento dell'Iva, "Solo rinviato, nel 2017 imposte di oltre 600 milioni"

Confapi Padova: "Sommando l’aggravio del 2016 a quello dell’anno successivo, si arriva a un carico di imposte indirette di circa 3 miliardi sull’economia regionale e di circa 617 milioni su quella della provincia"

"La spada di Damocle dell’aumento dell’Iva continua a pendere sulla testa di imprenditori e consumatori". Secondo Fabbrica Padova, centro studi di Confapi, se è vero che, come deciso dalla Legge di Stabilità appena promulgata, nel 2016 l’Iva non salirà nemmeno di un decimale, è altrettanto vero che il rialzo non è stato cancellato ma solo procrastinato di dodici mesi. A quanto risulta, infatti, il programma del Governo è quello di coprire i 26 miliardi che è necessario recuperare in base alla clausola di salvaguardia con l’aumento dell’Iva di 3 punti percentuali a partire dal 1° gennaio 2017, sommando i due punti “neutralizzati” quest’anno e il punto percentuale già previsto per quella data.

I DATI. Già nel corso dell’ultimo anno, Fabbrica Padova aveva calcolato quanto il possibile aumento avrebbe pesato sul territorio veneto e padovano. E ora ha semplicemente rivisto i conti in base alle ultime disposizioni, sommando l’aggravio del 2016 a quello già programmato per l’anno successivo: si arriva a un carico di imposte indirette di circa 3 miliardi di euro sull’economia regionale e di circa 617 milioni su quella della provincia. Queste le conseguenze di un aumento di 3 punti percentuali dell’Iva. Una stima a cui Fabbrica Padova è arrivata calcolando quanto incida il Pil del territorio sul Prodotto interno lordo del Paese.

"CONSEGUENZE LETALI". "Bene per il rinvio, male per la mancata cancellazione. La Legge di Stabilità 2016 appena presentata prevede l’ennesimo rinvio al domani delle correzioni alla spesa pubblica che si sarebbero dovute fare ieri - commenta Carlo Valerio, presidente di Confapi Padova - abbiamo più volte evidenziato come un aumento dell’Iva avrebbe conseguenze potenzialmente letali sulla nostra economia, portando a un aumento dei prezzi che nuocerebbe ai consumi, riducendo di conseguenza i ricavi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento