Bollette e spedizioni, il postino al mercato in piazza delle Erbe

Tra i banchi per fare la spesa e anche, per la prima volta, per pagare una bolletta o inviare una raccomandata

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Domani mattina, sabato 7 dicembre, tra le 9 e le 12, tra i banchi del mercato di piazza delle Erbe si potranno pagare bollettini di conto corrente ed effettuare altre operazioni.

Sarà infatti a disposizione dei cittadini il "postino telematico", un portalettere attrezzato di palmare, p.o.s. (per i pagamenti elettronici) e stampante portatile con i quali effettuare le principali operazioni postali: pagamento di bollette e bollettini, spedizioni di pacchi e raccomandate, ricariche telefoniche. L'esperienza, la prima ad essere attivata tra i banchi di un mercato in Veneto, sarà ripetuta sabato prossimo, 14 dicembre, in Prato della Valle.

L'uso dei terminali mobili permette infatti ai portalettere di automatizzare attività finora svolte manualmente e di ampliare progressivamente i servizi offerti. I portalettere sono muniti di POS e quindi possono accettare il pagamento dei bollettini e delle spedizioni in contrassegno tramite Postamat o Postepay e anche effettuare ricariche telefoniche o della carta Postepay. Il portalettere è dotato di un "palmare" e stampante che gli consente di rendere più rapide le operazioni di consegna della corrispondenza e ne aumenta ulteriormente la capacità operativa e l'efficienza trasformandolo in un piccolo Ufficio Postale itinerante. Il privato, il professionista e le imprese possono così disporre di servizi di corrispondenza su misura e pagare bollettini di conto corrente rimanendo comodamente a casa o in ufficio utilizzando le carte postali (Postepay e Postamat) o le carte Bancomat dei circuiti internazionali Maestro e VISA Electron. Basta prenotare la visita di un portalettere chiamando il numero gratuito 803.160 o collegandosi al sito www.poste.it.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento