rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Economia

Camera di commercio, approvato il bilancio: 6 milioni destinati a imprese e territorio

Santocono: «Nonostante il disavanzo fisiologico di 4,3 milioni di euro dovuto principalmente all’investimento per il rilancio del polo fieristico, l’ente si conferma solido e proattivo grazie a importanti misure messe in campo per la ripresa del tessuto economico e sociale della provincia»

La Camera di Commercio di Padova riunita oggi 29 aprile in consiglio ha approvato il bilancio consuntivo 2021 con circa 6 milioni di interventi economici stanziati a favore delle imprese e del territorio patavino, cifra record registrata negli ultimi otto anni, pari al 32% degli oneri correnti, e un disavanzo economico complessivo di 4,3 milioni di euro. Ammontano a 17,6 milioni i proventi correnti, su cui incidono per il 66,6% gli introiti derivanti dal Diritto camerale, mentre 18,6 milioni le spese, per un risultato di gestione in perdita di circa 1 milione di euro.

Santocono

«Come prevedevamo il consuntivo 2021 si chiude con una perdita fisiologica per un ente pubblico che, con il perdurare dell’incertezza economica legata alla pandemia, ha investito sul territorio circa 10 milioni tra interventi diretti alle imprese e progetti di rilancio e sviluppo della provincia, tra tutti vi è sicuramente quello del polo fieristico di Padova – spiega Antonio Santocono, presidente Camera di Commercio di Padova - Il fermo imposto dalla pandemia nel 2020 e perdurato per quasi tutto il 2021 ha inciso notevolmente sulle attività della Fiera, ma siamo fiduciosi nella ripresa già a partire da questo anno grazie alla recente inaugurazione del Centro Congressi. Nonostante tutto l’ente si conferma solido e proattivo nei confronti del tessuto economico e sociale padovano, grazie a una serie di misure e di interventi messi in campo per la crescita digitale delle nostre PMI, l’accesso al credito e la liquidità con l’avvio di un innovativo programma di social lending sperimentato per la prima volta proprio qui a Padova. La formazione lavoro, l’internazionalizzazione, il turismo, la cultura sono tra gli ambiti su cui abbiamo maggiormente stanziato risorse per riportare fuori dall’isolamento vissuto con il covid il capitale umano, il patrimonio artistico e culturale, e le eccellenze imprenditoriali del nostro territorio».

Gli interventi

Tra gli interventi realizzati: sono 1.75 milioni di euro le risorse messe a disposizione per sopperire alla mancanza di liquidità delle PMI grazie a un programma pilota di social lending sviluppato in collaborazione con Innexta, Consorzio camerale per il credito e la finanza e Infocamere, che ha permesso di erogare prestiti a tasso agevolato alle imprese della provincia. Oltre 1 milione di euro sono stati stanziati a favore dell’innovazione e digitalizzazione delle micro e piccole medie imprese grazie a bandi per la realizzazione di sportelli digitali PID per fornire orientamento, assistenza e supporto economico, per il sostegno a progetti innovativi in collaborazione della rete Padova Innovation Hub e per la concessione di contributi alle imprese.

Turismo e cultura

Al turismo e alla cultura sono stati destinati oltre 1.400.000 euro di risorse per finanziare la promo commercializzazione delle destinazioni turistiche della provincia di Padova, per progetti di riqualificazione urbana e rivitalizzazione dei distretti e delle attività commerciali di Padova e dei comuni della provincia, come Abano Terme, Camposampiero o Noventa Padovana, in sinergia con le Amministrazioni locali e le Associazioni imprenditoriali. Sono oltre 800.000 euro i fondi per gli interventi a favore dell’internazionalizzazione, portati avanti con il supporto organizzativo di Venice Promex, 400.000 euro per l’ambiente e lo sviluppo sostenibile, di cui oltre 200.000 riguardavano contributi alle imprese agricole concessi nell’ambito di un bando per interventi a favore della green economy. Altri 160 mila euro sono stati stanziati per la formazione lavoro, in particolare con lo sportello Mentore e il bando per l’assegnazione di borse studio per favorire l’iscrizione agli ITS della provincia. Sono stati portati avanti, inoltre, progetti per prevenire la crisi d’impresa, con 160 mila euro di interventi a favore della formazione e del supporto nella valutazione economico finanziare delle PMI patavine e sviluppati progetti innovativi per sostenere le imprese femminili, proposti dal Comitato imprenditoria femminile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camera di commercio, approvato il bilancio: 6 milioni destinati a imprese e territorio

PadovaOggi è in caricamento