Martedì, 18 Maggio 2021
Economia

Accesso al credito: all'asta società partecipate Camera di commercio

Sostegno all'imprenditoria locale e 300mila euro per incentivare l'occupazione giovanile. Sono le disposizioni varate dalla giunta camerale martedì. Presidente Zilio: "Una scelta coraggiosa"

All'asta da mercoledì mattina le società partecipate dalla Camera di Commercio e già dismesse a marzo 2014. È la decisione varata nella seduta di martedì pomeriggio dalla giunta dell’ente camerale, in tema di agevolazioni per il credito, con l’obiettivo di aiutare e sostenere le imprese locali nell’accesso al credito stanziando 4 milioni di euro.

SOCIETÀ ALL'ASTA. Holding S.p.A., aeroporto civile di Padova s.p.a., Attiva S.p.a., centro servizi distretto del mobile Scarl, Certottica Scarl, distretto veneto Refricold Scarl, Gra di Padova S.p.a., Mip Engineering Srl, Obiettivo Sviluppo S.p.a., parco produttivo del Fiumicello S.p.a. Questo l'elenco delle società che saranno messe in vendita a partire da mercoledì. Sul fronte delle quote camerali relative alla società Autostrade Padova-Venezia, a distanza infatti di 2 anni, il collegio arbitrale ha emanato il lodo definitivo ed immediatamente esecutivo con cui si accerta la legittimità del recesso operato dalla Camera di commercio di Padova nel 2012 con quantificazione di un valore per azione di 40 euro, riconoscendo le ragioni della Camera di commercio di Padova e il valore delle sue quote, per un totale pari a 10.600.000 euro. Nel 2012, infatti, la società Autostrade Padova-Venezia aveva modificato lo statuto, inserendo il project financing, ed alla luce di ciò la Camera di commercio aveva chiesto di esercitare il recesso dalla società stessa.

AIUTI ALLE IMPRESE. “Con questa azione straordinaria - ha dichiarato il presidente Fernando Zilio - la Camera di commercio punta a attivare un moltiplicatore altissimo che possa generare un effetto leva fino a 100 milioni di euro. La partita è realizzata in collaborazione con i confidi vigilati da Bankitalia sulla scorta di quanto approvato dalla precedente giunta del mandato 2008-2013. Questa azione varata oggi dalla giunta va nella direzione di dare risposte concrete alle piccole e medie imprese del nostro territorio”.

OCCUPAZIONE GIOVANILE. La giunta camerale ha messo ulteriori 100mila euro per incentivare le assunzioni di giovani a tempo indeterminato, migliorare i livelli occupazionali delle imprese del territorio padovano e combattere così la disoccupazione giovanile. Il bando, attivato già nel 2013 con uno stanziamento totale di 200mila euro, è stato rinforzato con ulteriori 100mila euro, per un totale pari a 300mila euro. Inoltre la Giunta camerale ha deliberato di mettere all’asta, a partire da mercoledì mattina, le società partecipate dalla Camera di commercio e già dismesse a marzo 2014.

CONTRO I TAGLI. “Nonostante ci sia un decreto legge del governo che taglia del 50% le risorse legate al diritto camerale a partire dal prossimo esercizio, coraggiosamente l’ente ha deciso di investire ancora ingenti risorse sul fronte del credito alle imprese - sottolinea il presidente Zilio - confermiamo tuttavia la nostra prudenza e la nostra preoccupazione per quanto riguarda gli investimenti futuri e le partecipazioni strategiche, come Fiera immobiliare, Interporto, Maap e consorzio Zip, rese incerte dalle nuove strategie governative, con un grave danno a carico del comparto economico padovano e veneto in generale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accesso al credito: all'asta società partecipate Camera di commercio

PadovaOggi è in caricamento