menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I Cinque Stelle sul centro commerciale del Catajo: "Prove tecniche di persuasione"

Il movimento politico si oppone alla costruzione del polo commerciale di Due Carrare

"È finito anche l "ulivo" che usualmente è portato dalla colomba , essa simbolo che porta il segnale di pace metafora nella metafora, del più vecchio "cavallo di Troia". Oltre a sentirsi presa "in mezzo" per una situazione anomala ed inusuale, la placida colomba rischia di finire, travolta assieme all'ulivo che porta nel becco, da una colata di cemento come mai si è visto dalle nostre parti".

NO AL CENTRO COMMERCIALE.

"Il mega centro commerciale caldeggiato dai soliti palazzinari e cementieri a Due Carrare come sfregio al paesaggio dei colli euganei e non solo, torna alla ribalta tramite l ennesimo tentativo di "conciliazione pelosa" mossa strategica e "artefatta", per affascinare le menti moderate e soggette al plagio. Tuttavia, parafrasando sempre il Manzoni, questa colata di cemento, checché se ne dica e qualcuno vorrebbe, "non s'ha da fare". Punto e basta. Fatto sta purtroppo, che è ancora la mistificazione, il miraggio nel deserto a tenere banco e "qualcuno", direttamente interessato tanto da voler far passare una mostruosità del genere, cerca di tendere una mano ingannevole pur di raggiungere l obiettivo.

AFFASCINARE COME SIRENE.

Tutto sta cambiando, usi, costumi, direzioni, e soprattutto, in un epoca storica di straordinaria di crisi e difficoltà oggettive che non lasciano trasparire periodi futuri tanto gioiosi, si vuol far passare i "centri commerciali" come indispensabili e ancor peggio, speculandoci sopra vergognosamente, usando lo strumento dell'occupazione (in realtà sempre più uno sfruttamento legalizzato), per far presa sull'immaginario collettivo con l' opportunità occupazionale e affascinare come "sirene" ammalianti. In realtà più "zoccole di professione" che altro. Il Veneto è ormai arrivato al collasso in termini di cementificazione e questo basta per sancire la constatazione che solo menti (tutte : trasversali commerciali, imprenditoriali e politiche) in malafede e distruttive, vedono fattibile ciò che si colloca ormai come uno dei tanti danni irreversibili e specifici all' intera umanità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento