Economia

Dai clienti Alì 2523 kit al Banco alimentare Veneto

Alì Supermercati consegna il risultato della raccolta punti nel “Catalogo Premi 2013- 2014”: 155 quintali di derrate alimentari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Per il terzo anno consecutivo la spesa nei supermercati Alì e Alìper si trasforma in un gesto di solidarietà: stamattina le Cucine Popolari di Suor Lia a Padova hanno ospitato la consegna di 2523 kit di prodotti al Banco Alimentare Veneto: i 155 quintali di merce, frutto della raccolta di Alì e di suoi clienti, verranno poi distribuiti alle 483 Strutture Caritative convenzionate di tutta la Regione, che assistono più di 104.000 persone.

"Quello che qui vediamo ogni giorno sono la povertà e la fame" ha spiegato in apertura Suor Lia Gianesello, responsabile della struttura. "Ogni giorno prepariamo oltre 400 pasti caldi, ma l'altro fenomeno a cui stiamo assistendo è la difficoltà a vestirsi. È una cosa che prima non succedeva".

"I costi delle cucine, in cui lavorano 13 dipendenti - ha aggiunto il Delegato vescovile Don Rino Pittarello - si aggirano sui 700.000€ l'anno, il 50% dei quali viene coperto da questo tipo di iniziative".

Un grande grazie alla famiglia Canella l'ha rivolto Adele Biondani, Presidente Banco Alimentare del Veneto: "In tre anni il Banco Alimentare ha ricevuto in dono da Alì 8370 kit, equivalenti a 515 quintali di cibo: ed è una grande valore che non siano eccedenze alimentari, come avviene nella maggior parte dei casi, ma prodotti perfettamente commercializzabili. Oggi diamo la dimostrazione concreta che un piccolo gesto quotidiano può cambiare la vita a tante persone. Ma la nostra collaborazione con Alì non finisce qui: sabato 29 novembre, i punti vendita del Gruppo aderiscono alla tradizionale giornata della colletta alimentare, l'evento di solidarietà più partecipato in Italia".

Per l'occasione, oltre ai kit alimentari, Alì ha donato alle Cucine Popolari anche i prodotti per la preparazione dei 400 pasti giornalieri della struttura (pasta, polpa di pomodoro, piselli, tonno).

"Anche quest'anno i nostri clienti hanno dato una risposta straordinaria - commenta Matteo Canella, Responsabile Affari Generali di Alì - e insieme abbiamo raccolto il triplo dell'anno scorso. Oggi siamo in un luogo simbolo di carità per la città di Padova, in cui diventa trasparente e concreto l'aiuto che le nostre strutture e le donazioni dei clienti Alì offrono ai più poveri. Siamo felici di riproporre questa iniziativa anche nel Catalogo Premi 2014 - 2015. Il Gruppo Alì continuerà sempre a spendersi in prima persona per sostenere iniziative di questo tipo, che promuovano azioni solidali collettive e aiutino chi è più in difficoltà".

Anche nell'ambito del "Catalogo Premi 2014-2015" i clienti Alì potranno accumulare punti nella Carta Fedeltà e sostenere il Banco Alimentare Veneto: devolvendo 400 punti, infatti, potranno scegliere di donare a chi ha più bisogno un kit di prodotti composto da passata di pomodoro, tonno in scatola, legumi, biscotti, fette biscottate e pasta.

L'iniziativa è frutto del sodalizio tra Alì Spa e il Banco Alimentare del Veneto Onlus, Associazione che opera sul territorio regionale dal 1993 combattendo lo spreco e raccogliendo le eccedenze alimentari dal mondo agricolo, industriale e della grande distribuzione, per ridistribuirle alle Strutture Caritative che nel Veneto si occupano di assistenza e di aiuto ai poveri e agli emarginati.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai clienti Alì 2523 kit al Banco alimentare Veneto

PadovaOggi è in caricamento