Fase 2: Spacci aperti nelle aziende e mercati agricoli nelle piazze anche di domenica

L’interpretazione sgombra il campo anche per la programmazione dei mercati agricoli nei giorni festivi a cui i cittadini potranno rivolgersi per fare acquisti di prodotti tipici e stagionali

Sono mille le fattorie della rete di Campagna Amica che potranno tenere aperto gli spacci aziendali e utilizzare le altre modalità di vendita diretta attraverso gazebo o strutture mobili anche di domenica. Lo dice una Faq pubblicata dalla Regione del Veneto – spiega Coldiretti – che risponde ad un quesito apposito, escludendo di fatto le aziende agricole dalla disciplina della chiusura domenicale. La norma statale (art. 2, comma 4, DPCM 26.4.2020) stabilisce che l’attività produttiva agricola è sottratta alla disciplina commerciale così come per ogni fase del ciclo produttivo e quindi anche nei casi di vendita operata da e su aree di proprietà privata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prodotti tipici

L’interpretazione sgombra il campo anche per la programmazione dei mercati agricoli nei giorni festivi a cui i cittadini potranno rivolgersi per fare acquisti di prodotti tipici e stagionali continuando a sostenere le iniziative benefiche come la “spesa sospesa” a favore degli indigenti.  Coldiretti Veneto ricorda che gli operatori rispettano le norme di sicurezza e i protocolli sanitari attuando tutte le modalità per assicurare distanze e precauzioni. Nel periodo dell’emergenza sanitaria i produttori non si sono risparmiati – dice Coldiretti Veneto – hanno messo in campo impegno e disponibilità ma soprattutto tutti gli sforzi organizzativi per fare le consegne a domicilio, take away e tanto altro per assicurare l’approvvigionamento agroalimentare dei cittadini, nonostante le difficoltà riscontrate da tutti i comparti: dal florovivaismo all’ortofrutta, dal lattiero caseario alla pesca, dall’allevamento all’agriturismo. A questo contesto di crisi si aggiungono speculazioni e ingiustizie lungo la filiera, uno schiaffo morale agli agricoltori che hanno operato con onestà per il bene della collettività.​

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • Il miglior panettone del mondo si trova alla pasticceria Estense: Francesco Luni vince l’oro assoluto

  • «Non ho la mascherina perché non riconosco la legge italiana»: scatta la multa di 400 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento