menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto: la sede di Confindustria Padova

In foto: la sede di Confindustria Padova

Padova cresce all'estero, Confindustria e Università formano 25 export manager

Cresce l'esportazione del 4,2%, commesse record dall'estero, gli studenti alle prese con i piani di espansione di 10 imprese padovane in Usa, Giappone, Cina, Medio Oriente e Filippine

Esplorare l’interesse per nuovi prodotti o saggiare mercati dal potenziale ancora inespresso: dagli Stati Uniti a Cina e Giappone, dal Medio Oriente sino alle Filippine e di ritorno in Europa, le imprese padovane mettono alla prova il talento degli studenti su strategie aziendali di espansione. È l’obiettivo del progetto “L’impresa e l’economia internazionale”, giunto alla quinta edizione e organizzato dai Giovani Imprenditori di Confindustria Padova e dal Corso di laurea magistrale in Economia internazionale dell’Università di Padova che ha permesso a 25 studenti organizzati in team di misurarsi con i progetti di internazionalizzazione di dieci aziende padovane in mercati ad alto potenziale o in via di sviluppo.

DIECI PROGETTI ELABORATI.Crescita del 4,2% e record di commesse estere che supera i 9 miliardi nel 2016, è l’export il petrolio del made in Padova. Così le imprese puntano a formare giovani “export manager” che ne accompagnino i processi di internazionalizzazione.Dieci i progetti elaborati al termine del percorso formativo iniziato a marzo. Come vengono percepiti i prodotti alimentari italiani nelle Filippine? Come entrare nel mercato cinese con prodotti di protezione per pavimenti? La realtà virtuale e le videoinstallazioni interessano in Medio Oriente? Quale lo stato dell’arte del mercato delle macchine agricole negli Usa? I dieci team degli studenti dell’Università di Padova si mettono in gioco come veri e propri consulenti aziendali per liberare tutto il potenziale delle imprese padovane.

BUONO ACQUISTO DA 300 EURO. Contestualmente al progetto sarà individuato anche il “Miglior Progetto per l’internazionalizzazione” scelto da una giuria tecnica di docenti e imprenditori. Al team vincitore un buono acquisto di 300 euro in materiale didattico. “L’export è il nostro petrolio - dichiara Anna Viel, presidente Giovani Imprenditori Confindustria Padova -, la qualità della produzione manifatturiera e la costante innovazione nel settore dei servizi alle imprese sono il valore aggiunto del made in Padova. Qui sta il motore di una crescita duratura e sostenibile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento