Pos a costo zero, Appe e Credit Agricole tendono la mano alle imprese

La convenzione per i soci dell'associazione provinciale pubblici esercizi: ecco come funziona

Prosegue il proficuo rapporto di collaborazione tra APPE, Cofidi e Crédit Agricole FriulAdria: dopo la previsione di un “plafond” di 10 milioni di euro a favore dei pubblici esercizi padovani (agevolate le start-up, le imprese femminili e gli investimenti), è ora possibile presentare il primo “POS a costo zero”.

Come funziona

In sostanza, si tratta di un POS con condizioni agevolate, riservate alle imprese aderenti all’Associazione Provinciale Pubblici Esercizi (APPE) che aprono un nuovo rapporto di conto corrente con banca Crédit Agricole FriulAdria (le filiali in provincia di Padova ad oggi sono 16, distribuite su tutto il territorio). Principali condizioni: spese di installazione zero, spese di gestione zero, commissioni su transato per operazioni di importo fino a 10 euro: le commissioni vengono integralmente rimborsate alla fine di ogni semestre, commissioni su transato per operazioni di importo superiore a 10 euro (Pagobancomat: 0,4% (per ristoranti e similari) - 0,5% (per bar e similari) e Carta di credito: 1% (per ristoranti e similari) - 1,1% (per bar e similari).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come attivarlo

Per poter attivare il POS, è sufficiente recarsi in una filiale di Crédit Agricole FriulAdria, con un’attestazione di adesione all’APPE (copia della ricevuta della quota anno 2018, tessera associativa, ecc.), aprire un conto corrente con eventuale affidamento (che eventualmente potrà essere concesso a condizioni agevolate, grazie all’intervento a garanzia di Cofidi). L’offerta è valida fino al 31/12/2018 ed i successivi rinnovi saranno valutati in base all’andamento delle adesioni degli associati. APPE ricorda che, pur non essendo ancora previste sanzioni, è comunque obbligatorio accettare i pagamenti con “moneta elettronica” (carte di credito o bancomat) e che la clientela si sta sempre più orientando verso queste forme di pagamento. L’opportunità di avere un POS a costo zero per le micro-transazioni, pertanto, è da tenere in particolare considerazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento