Iniziative di cooperazione per lo sviluppo dei territori

Tra i protagonisti un gruppo d'imprenditori veneti, accompagnati da Mario Boldrin, responsabile Cia Padova

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

In Val Bidente, imprenditori di Puglia, Veneto e Romagna si incontrano per valutare insieme quali buone pratiche adottare per far sì che elementi quali il territorio, la produzione alimentare locale e tradizionale possano caratterizzare azioni di cooperazione e rafforzare lo sviluppo sul territorio stesso.

Il viaggio-studio del gruppo pugliese si realizza nell'ambito di un percorso formativo promosso dal GAL Alto Salento, organizzato da Lucrezia Marseglia in collaborazione con Fausto Faggioli ed è una vera e propria iniziativa di marketing territoriale che assume come elemento centrale strategico un nuovo modo di concepire il Territorio, ma soprattutto un'idea di come interpretare un nuovo stile di vita, condizione necessaria e opportunità per essere più competitivi sul mercato. Obiettivo pienamente condiviso dal gruppo d'imprenditori veneti che, accompagnati da Mario Boldrin, responsabile CIA Padova, pur nello sforzo continuo di adeguarsi al carattere dinamico degli ospiti vogliono stare al passo con i tempi anticipando la domanda, rinnovando strutture e organizzazione, nell'ambito di un'ottica responsabile di sostenibilità.

"Un turismo responsabile e sostenibile - sottolinea Fausto Faggioli - in grado di promuovere lo sviluppo economico delle realtà locali, è possibile. Condividendo progetti, collaborando fra il settore pubblico e privato, i risultati economici, l'incontro fra le comunità locali e il "business" turistico non tardano ad arrivare e si trasformano in vantaggi per tutti: per le imprese, per chi viaggia e per chi accoglie, nella tutela dell'ambiente naturale, sociale e culturale. Tutto questo attraverso la consapevole valorizzazione dell'identità (unica e irripetibile) del proprio Territorio."

"Passione e scelta di vita - aggiunge Lucrezia Marseglia - amore per la terra e le proprie tradizioni culturali sono alla base di ogni identità locale ed in questi incontri si cercheranno idee e attività da mettere in atto per uno sviluppo sostenibile".

Torna su
PadovaOggi è in caricamento