Coprob apre le porte al territorio e alle scuole

Fino al 10 dicembre compreso, lo zuccherificio di Pontelongo ospita il mondo della scuola e la cittadinanza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Coprob, leader cooperativo del settore bieticolo saccarifero nazionale con il suo marchio "Italia Zuccheri", promuove l’apertura al pubblico e agli studenti dello storico zuccherificio di Pontelongo.

Fino a giovedì 29 novembre le visite delle scolaresche allo stabilimento che si inseriscono nell’ambito della V edizione di “Apertamente, Il Gusto fa scuola”, organizzata da Federalimentare per sensibilizzare il mondo della scuola nei confronti delle aziende alimentari e del buon cibo italiano.

Si tratta di un’iniziativa importante che si integra con “Industriamoci – Open day PMI” organizzata da Confindustria Padova anch'essa mirata a favorire l’incontro tra imprese e scuola e che ha visto lo scorso 20 novembre gli studenti della scuola media dell’Istituto comprensivo A. Briosco di Padova trascorrere una giornata diversa dal solito nello storico zuccherificio padovano.

Per i ragazzi è stata l’occasione per conoscere il mondo dell’industria, partendo dall’esperienza diretta delle persone che vi lavorano; è stato loro illustrato come COPROB, Cooperativa Produttori Bieticoli, trasforma le barbabietole coltivate su oltre 32.000 ettari del nostro territorio e produce l‘unico zucchero certificato 100% italiano. Nel corso della visita, gli alunni hanno intervistato gli addetti dello zuccherificio per capire come opera un’impresa e come agisce chi quotidianamente vi lavora con passione e dedizione.

“Lo scopo finale dell’iniziativa era l’orientamento formativo-professionale dei ragazzi che saranno a breve chiamati a fare delle scelte importanti per il loro futuro – afferma Stefano Montanari, Direttore Generale COPROB – Ci auguriamo che i nostri giovani intraprendano con consapevolezza percorsi e impegni che li aiutino a collocarsi nel mondo del lavoro dove le Industrie per crescere e competere avranno sempre di più bisogno di talenti motivati e operatori adeguatamente formati. Crediamo inoltre fondamentale – prosegue Montanari – affermare il concetto di formazione continua e permanente, che consente di rimanere al passo con la tecnologia e le innovazioni. Per questa ragione COPROB intende continuare la collaborazione con il territorio a cui è profondamente legato”.

Domenica 2 dicembre, inoltre, all’interno della Festa della Dolcezza organizzata nei pressi della Villa Comunale di Pontelongo da Pro Loco e con il patrocinio del Comune, grandi e piccini avranno la possibilità di visitare l’impianto produttivo in maniera giocosa e divertente grazie a un trenino che farà la spola tra piazza e stabilimento.

Ma non è tutto, il 10 dicembre infatti, lo zuccherificio di Pontelongo ospiterà, in collaborazione con Confindustria Padova, un pomeriggio formativo dedicato alla gestione delle imprese agricole e alla commercializzazione e promozione dei prodotti agroalimentari. I dirigenti di COPROB, inoltre, illustreranno agli imprenditori agricoli partecipanti i temi legati alla gestione amministrativa e finanziaria.

COPROB in pillole
COPROB associa oltre 5.550 aziende agricole in Emilia-Romagna e in Veneto e, con due stabilimenti attivi a Minerbio (BO) e a Pontelongo (PD), è leader nazionale nella produzione bieticolo-saccarifera. Una produzione di 284.000 tonnellate di zucchero garantisce un fatturato pari a 288 milioni di euro (dati 2011). Attraverso la marca Italia Zuccheri, che commercializza l’unico zucchero certificato 100% italiano, il Gruppo COPROB detiene una quota del mercato nazionale pari al 22%.
 

Torna su
PadovaOggi è in caricamento