«La burocrazia si comporta come se le imprese non fossero al collasso»: l'accusa di Ascom

«In un momento come questo, mentre il Paese è alle prese con una crisi sanitaria di proporzioni inimmaginabili, mentre la gente muore e le imprese rischiano di chiudere, la burocrazia trova un cavillo per creare un obbligo a quattro giorni da un decreto»

Patrizio Bertin

«C’è un virus che uccide le persone e c’è la burocrazia che, non capendo la gravità del momento, continua a comportarsi come se le imprese non fossero al collasso»: è netta la posizione dell’Ascom Confcommercio di Padova a fronte dell’ennesimo balzello burocratico caduto tra capo e collo delle imprese nella serata di giovedì 19 marzo con una scadenza per la data odierna relativa alla vidimazione dei libri sociali ma più ancora alle ritenute d’acconto e ai contributi previdenziali trattenuti in busta paga.

L'accusa

Interviene duramente Patrizio Bertin, presidente di Ascom Padova e Confcommercio Veneto: «In un momento come questo, mentre il Paese è alle prese con una crisi sanitaria di proporzioni inimmaginabili, mentre la gente muore e le imprese rischiano di chiudere, la burocrazia pensa bene di trovare, tra le righe del “Cura Italia”, un cavillo per creare un obbligo a quattro giorni da un decreto che, nello spirito, avrebbe dovuto dire semplicemente “tutti i pagamenti sono, al momento, sospesi” anche se, per noi, la stesura definitiva dovrà essere “a reddito zero, tasse zero”».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento