Aziende agricole padovane, nasce il fondo solidale Covid-19

Condifesa Padova aderisce alla solidarietà mutualistica organizzata da Asnacodi Italia per proteggere il reddito delle imprese con una copertura mutualistica ad hoc per le figure chiave dell’azienda con un sistema di quote "solidali"

Una copertura mutualistica ad hoc per proteggere gli addetti delle aziende agricole, dai titolari ai dipendenti, compresi i collaboratori e familiari, dai rischi connessi all’emergenza Codiv-19. Il fattore produttivo umano, altamente specializzato, è di fondamentale importanza per l’attività agricola, ancora di più in questo periodo di particolare emergenza: per questo Condifesa Padova, il consorzio che si occupa di assicurazioni agevolate per il settore primario, ha aderito all’iniziativa di Asnacodi Italia di creare una “solidarietà mutualistica organizzata” per proteggere il reddito delle imprese agricole dalle conseguenze economiche derivanti dalla indisponibilità di personale in forze all'azienda agricola a causa della pandemia del Coronavirus.

Fondo mutualistico

«Il Fondo - spiega Ettore Menozzi Piacentini - ha lo scopo di far fronte alle conseguenze economiche che le aziende agricole, socie dei Condifesa, subiscono in conseguenza della indisponibilità di determinate persone, ritenute figure chiave per l'azienda, a svolgere la propria attività lavorativa perché colpite da Codiv-19 e quindi sottoposte al periodo di quarantena o ricoverate in ospedale. Pur riguardando un ambito diverso dalle tematiche che storicamente sono oggetto dell'attività consortile, questo Fondo Mutualistico è un importante strumento di gestione dei rischi e di tutela del reddito delle aziende agricole, al pari degli strumenti dedicati alle avversità atmosferiche e agli eventi che hanno delle conseguenze dirette sulla redditività delle imprese. Il funzionamento del fondo è semplice e l’impegno economico richiesto agli aderenti è decisamente sostenibile, con quote destinate a scendere nel tempo. Per maggiori informazioni il nostro ufficio di Condifesa Padova è a disposizione». Al fondo mutualistico, spiegano i tecnici di Condifesa Padova, può aderire ogni impresa agricola socia del Condifesa, presentando una domanda individuale di adesione al fondo e indicando quante persone intende iscrivere alla copertura mutualistica per beneficiare delle prestazioni del fondo. Il fondo prevede aiuti compensativi per l’azienda sia in caso di quarantena che di ricovero in terapia intensiva di una delle persone in copertura, con una diaria giornaliera che cresce in base al livello di protezione. Previsto un risarcimento variabile per anche in caso di decesso.

Adesione

Per aderire all’iniziativa mutualistica ogni socio dovrà versare una quota di adesione una tantum di 3 euro e potrà iscrivere alla copertura tutte le persone che ritiene fondamentali per la propria azienda, fino ai 70 anni di età, versando per ciascuno la quota di iscrizione corrispondente al livello di copertura scelto, con versamenti che variano dai 6 ai 17 euro mensili. Le quote complessivamente versate dai soci durante il mese e non utilizzate per corrispondere gli aiuti solidali verranno trasferite al mese successivo. Grazie a questo meccanismo dal quarto mese le quote dovute per ciascuna persona iscritta potranno ridursi progressivamente fino ad un minimo di un euro al mese per persona. Un’altra delle caratteristiche interessanti del fondo è la flessibilità nell’adesione: trascorsi i primi tre mesi di iscrizione di una persona ogni socio, usando una App o tramite il sito web dedicato, può scegliere se confermare il nominativo, sostituirlo con un altro, cancellarlo, oppure sospendere per il versamento e riattivarlo successivamente. Infine, ma non da ultimo, poiché il fondo è gestito senza scopi di lucro, quando il rischio pandemia da Codiv non esisterà più, le risorse finanziarie disponibili saranno riutilizzate in altre attività mutualistiche a beneficio dei soci. Per altre info chiamare il Condifesa Padova al numero 049 8077630 o consultare il sito www.condifesapadova.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

  • Femminicidio di Cadoneghe: la denuncia e i retroscena di un delitto "annunciato"

  • Statale 47 paralizzata da un incidente: coinvolti tre camion e un'auto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento