Domenica, 24 Ottobre 2021
Economia

«Posticipate il versamento della tassa di soggiorno»: la lettera degli albergatori padovani

Gli albergatori di Padova Hotels Federalberghi Ascom chiedono al comune di Padova di spostare il termine per il versamento dell’imposta di soggiorno (fissato per il 15 aprile) alla fine di novembre

Gli albergatori di Padova Hotels Federalberghi Ascom chiedono al comune di Padova di muoversi sulla stessa linea adottata da altre importanti città in Italia quali Bologna, Venezia, Bolzano e Firenze, spostando il termine per il versamento dell’imposta di soggiorno (fissato per il 15 aprile) alla fine di novembre.

Imposta di soggiorno

Scrive la presidente Monica Soranzo in una lettera inviata a Palazzo Moroni: «Stante la situazione di estrema difficoltà in cui versano le strutture ricettive, particolarmente colpite dall’emergenza Covid-19 si chiede formalmente l’adozione di una delibera di giunta che differisca al 30 novembre 2020 il termine per il pagamento dell'imposta di soggiorno riscossa nel primo, secondo e terzo trimestre di quest’anno, fermo restando l’obbligo di presentazione della dichiarazione trimestrale, come previsto dal regolamento comunale dell’imposta di soggiorno». Aggiunge poi la stessa Soranzo: «La situazione del settore alberghiero è molto difficile ed il problema della liquidità è forse quello che, al momento, ci preoccupa maggiormente. Sapere di poter contare su un differimento dei tempi di versamento dell’imposta sarebbe già qualcosa per un comparto che, di punto in bianco, si è visto crollare il terreno sotto i piedi e che spera di poter tornare presto alla normalità garantendo in questo modo quei livelli occupazionali che oggi sembrano difficilmente sostenibili».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Posticipate il versamento della tassa di soggiorno»: la lettera degli albergatori padovani

PadovaOggi è in caricamento