«Task force per aiutare gli imprenditori padovani ad accedere ai 600 euro previsti dal Governo»

Roberto Boschetto, presidente di Confartigianato Imprese Padova, annuncia il piano di emergenza istituito per fare da tramite alle tante richieste che saranno inoltrate all’Inps, a partire da mercoledì 1 aprile

«Confartigianato Imprese Padova è pronta: abbiamo istituito una task force per aiutare gli imprenditori padovani ad accedere ai 600 euro previsti dal Governo, ma la misura è del tutto insufficiente». Roberto Boschetto, presidente della principale associazione di categoria degli artigiani padovani annuncia il piano di emergenza istituito per fare da tramite alle tante richieste che saranno inoltrate all’Inps, a partire da mercoledì 1 aprile.

Oltre 30mila beneficiari

Secondo l’ufficio studi di Confartigianato Veneto sono 30.689 i beneficiari della provincia di Padova appartenenti al comparto artigiano: 16.466 sono i titolari, 7874 i soci, 5667 gli amministratori, mentre 681 coloro che hanno altre cariche. Aggiunge Boschetto: «In questi giorni il patronato Inapa e tutte le nostre sedi saranno a disposizione per affiancare nelle procedure chi ha diritto ad accedere alla somma, visto che parliamo di numeri importanti. Nel solo mondo artigiano, sono oltre 30mila coloro che possono accedere all’importo garantito dal Governo. Ma una cosa la vogliamo dire chiaramente: questa misura è solo un primo timido passo per venire incontro ai problemi degli imprenditori in difficoltà».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Più di 15mila aziende chiuse

La situazione, anche nel mondo artigiano, è drammatica. Attualmente, a seguito dei due DPCM dell’11 e 22 marzo scorsi, sono oltre 15mila le imprese del comparto che operano nella nostra provincia di Padova chiuse, si tratta del 60,6% del totale (25mila circa). Il numero di addetti che si trovano a casa dal lavoro è di 37.719 pari al 58% del totale dell’artigianato padovano. Conclude Boschetto: «Aspettiamo che il Governo vari misure più adeguate all’emergenza economica che stiamo vivendo: sono moltissime le richieste di cassa integrazione che stanno arrivando nei nostri uffici. Fortunatamente il mondo artigiano può contare ora per i dipendenti sulla Fsba, frutto di un sistema bilaterale che abbiamo costruito in questa regione. Ma oggi il problema è la liquidità. Gli insoluti, già in questo fine mese ci stanno mettendo in ginocchio. La preoccupazione di tutti noi artigiani è grande, soprattutto dopo le risposte ricevute dall’Unione Europea, ci chiediamo ora quali misure di emergenza adotterà il Governo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Coronavirus, Zaia: «Ho l'impressione che questo Dpcm sia solo un "riscaldamento a bordo campo"»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

  • Incidente a Legnaro, investito un pedone sulle strisce: portato in ospedale con codice rosso

  • Coronavirus, Zaia: «Entro lunedì una nuova ordinanza con restrizioni leggere anti-assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento