menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi, ancora cassa integrazione per i lavoratori del montagnanese

E' stato siglato l'accordo per la proroga della cig in deroga ai dipendenti delle aziende del settore del legno: la Provincia insieme alle associazioni di categoria e alle parti datoriali e sindacali coinvolte, cercherà di garantire una velocizzazione del pagamento

E’ crisi, ormai da tempo, anche per il settore del legno.

VELOCIZZARE L'EROGAZIONE. Per i dipendenti delle aziende del montagnanese, Provincia, associazioni di categoria, parti datoriali e sindacali hanno deciso di velocizzare le pratiche di erogazione della cassa integrazione, prorogata ulteriormente.

PROROGA. La cig era già stata decisa nel 2010 e anche quest’anno, dopo un primo rinnovo, si è deciso ulteriormente di prorogare l’accordo. Sono stati inoltre attivati anche dei corsi di formazione per aiutare il lavoratore, eventualmente, ad inserirsi in qualche altra attività.

LA FORMAZIONE. 400 i dipendenti coinvolti nella formazione che si svolgerà due volte a settimana. Gli incontri spazieranno dai corsi di computer fino alla cultura della sicurezza.


L'AREA DEL MONTAGNANESE. Sono 1000 i lavoratori impiegati nel legno nell’area montagnanese che comprende: Casale di Scodosia, Castelbaldo, Masi, Megliadino San Fidenzio, Megliadino San Vitale, Montagnana, Santa Margherita d’Adige, Piacenza d’Adige, Saletto e Urbana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento