menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La crisi uccide i saldi, Ascom Padova: "Vendite in calo per l'80% dei negozi"

Il bilancio a fine gennaio dell'Ufficio Studi della stessa Confcommercio che emerge dal sondaggio su un campione di negozi del centro storico cittadino. Per il 79,20% l'afflusso è stato minore. Ora si spera nella "rimonta" di Carnevale

Nemmeno i saldi hanno saputo fare miracoli. Pochi soldi in circolazione tra i padovani schiacciati dalla crisi che quindi ha "ucciso" anche questo momento spesso di rivincita per i commercianti e gli stessi consumatori.

L'INDAGINE DI MERCATO. A lasciare pochi margini alle interpretazioni sono i dati elaborati dall'ufficio Studi dell'Ascom Confcommercio di Padova che, tra il 30 ed il 31 gennaio, ha sondato un campione di negozi del centro storico cittadino. La rivelazione si è basata su un campione rappresentato per l'85,71% da negozi multimarca e un 14,29% da esercizi monomarca di sei categorie: abbigliamento uomo, abbigliamento donna, abbigliamento misto, calzature e accessori donna, calzature ed accessori uomo, calzature ed accessori misto.

VENDITE IN VERTIGINOSO CALO. Anche se mancano ancora 3 settimane alla chiusura ufficiale dei saldi fissata per il prossimo 28 febbraio, il quadro dipinto dal 5 - giorno di inizio - al 31 gennaio è a tinte più che fosche. Secondo l'indagine dell'Ascom, rispetto all'anno scorso, soltanto un risicatissimo 1,84% ha dichiarato un aumento nell’afflusso dei compratori, mentre per ben il 79,20 per cento l’afflusso è stato minore. Numero invariato di compratori, invece, per il restante 18,96%.

FELPE E MAGLIONI. “I capi maggiormente venduti – riferisce Franco Pasqualetti, presidente di Federmoda Ascom Confcommercio Padova – sono stati i maglioni e le felpe, mentre invece la calzatura più venduta va ascritta al gruppo del casual donna".

ATTESE PER CARNEVALE. "D’altra parte – aggiunge Pasqualetti sull'andamento negativo di questa stagione di saldi invernali – l’avvio a colpi di ribassi del 50%, perché è stata questa la vera novità di quest’anno, non faceva prevedere nulla di diverso. Resta un’ultima chance: Carnevale. In qualche negozio ci sono ancora dei capi magari a prezzi scontatissimi, per cui si possono ancora fare buoni affari”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento