menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dichiarazione dei redditi, anche quest’anno si possono detrarre spese per servizi scolastici

Le novità riguardano la possibilità di detrarre anche il servizio di pre-scuola e la soglia massima detraibile, che per quanto riguarda il 2016 è pari a 564 euro per ciascun alunno

Anche quest'anno le disposizioni normative consentono la detraibilità nella dichiarazione dei redditi (modello 730 o ex Unico) della spesa sostenuta per il servizio mensa e per l’asilo nido. Le novità riguardano la possibilità di detrarre anche la spesa per il servizio di pre-scuola e la soglia massima detraibile, che per quanto riguarda il 2016 è pari a 564 euro per ciascun alunno.

COME SCARICARE LA CERTIFICAZIONE. L’Unione Medio Brenta ha perciò attivato la possibilità per i genitori di scaricare in autonomia la certificazione dei versamenti effettuati nell'anno 2016 (con il saldo completo delle spese sostenute) accedendo con le proprie credenziali al "portale dei genitori". Quest’ultimo si può comodamente raggiungere dal sito dell'Unione dei Comuni del Medio Brenta, nella sezione dedicata ai "servizi alla persona".

LE SPESE AMMESSE ALLA DETRAZIONE. Riassumendo, tra le spese ammesse alla detrazione con modello 730/2017 rientrano la mensa scolastica, il pre scuola e la tassa di iscrizione e frequenza all’asilo nido. Non è invece ammessa alla detrazione con dichiarazione dei redditi la spesa sostenuta per il servizio di trasporto scolastico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento