rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Economia

Università, a Padova il primo dottorato di ricerca nazionale sull'economia circolare

Un corso multidisciplinare con l’obiettivo di fornire una risposta all’esigenza del panorama economico e sociale dell’Unione Europea di sviluppare rapidamente nuove competenze e abilità di natura tecnico-scientifica, socio-economica, gestionale e giuridica adatte a sostenere la transizione a modelli di economia circolare

Formare futuri professionisti in ambito di economia circolare con una visione multidisciplinare all’intera catena del valore, sviluppare competenze sulle tecniche per il reperimento delle materie prime secondarie attraverso nuovi processi e procedure di End of Waste, conoscere le nuove lavorazioni basso emissive, la trasformazione in prodotti più ecocompatibili, la distribuzione, la vendita e il consumo consapevole e il fine vita del prodotto stesso, inquadrato in un solido quadro normativo ed economico: queste sono le esigenze non solo del mercato attuale, ma anche del nostro Pianeta, che ci chiede una gestione sempre più responsabile delle risorse. L’Università di Padova risponde a questa esigenza con il nuovo dottorato di ricerca in Scientific, Technological and Social Methods enabling Circular Economy, un corso multidisciplinare con l’obiettivo di fornire una risposta all’esigenza del panorama economico e sociale dell’Unione Europea di sviluppare rapidamente nuove competenze e abilità di natura tecnico-scientifica, socio-economica, gestionale e giuridica adatte a sostenere la transizione a modelli di economia circolare.

Corso

Il corso intende formare nuove figure professionali con competenze e conoscenze intersettoriali e multidisciplinari di alto livello che possano guidare, supportare e formare sia le realtà produttive che le istituzioni nella transizione dal modello lineare al modello circolare. Il corso fa parte dei Dottorati Nazionali, una nuova forma di dottorato lanciata quest’anno dal Ministero dell’Università e della Ricerca che prevede l’aggregazione di diversi atenei su tematiche legate al PNRR. L’iniziativa coinvolge 22 università partner e profila Padova come università di riferimento a livello nazionale per l’economia circolare, oltre al fatto di essere l’unico Dottorato Nazionale con sede a Padova. Il corso sarà sviluppato su 3 curricula:

  • Il primo curriculum, Circular Anthropogenic Environment and Society, è focalizzato su tematiche di natura economica, gestionale, statistica, psico-sociale, giuridico-normativa, ma contempla anche aspetti di pianificazione e gestione urbana e del territorio, incluse le risorse idriche, e delle attività correlate (es. turismo e utilizzo del suolo).
  • Il secondo curriculum, Technical Materials for Circularity, è di natura tecnico-scientifica ed ingegneristica e si focalizza, dal punto di vista tecnico, sulla chiusura del ciclo di vita di materiali e prodotti di origine antropogenica.
  • Il terzo curriculum, Circular Biomaterials and Biorefinery, ha come focus principale biomateriali, biomasse e il settore agro-alimentare. I contenuti e le tematiche specifici dei tre curricula vengono estesamente descritti nella successiva sezione “Curriculum dottorali afferenti al Corso di dottorato”.

Il corso ha una durata triennale; ai dottorandi sarà richiesto di trascorrere un periodo di studio all’estero, in Università o Centri di Ricerca.

Dottorato

Partecipano al dottorato i seguenti enti/atenei: Università degli Studi di Padova (sede amministrativa), Università degli Studi di Bari “A. Moro”, Università degli Studi della Basilicata, Università degli Studi di Bologna, Università degli Studi di Brescia, Università degli Studi di Cagliari, Università degli Studi di Camerino, Università degli Studi di Firenze, Università Politecnica delle Marche, Università degli Studi di Messina, Università degli Studi di Milano, Università degli Studi di Milano – Bicocca, Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, Università degli Studi di Palermo, Università degli Studi di Perugia, Università degli Studi del Piemonte Orientale “A. Avogadro”, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Università degli Studi di Salerno, Scuola Superiore Sant'Anna, Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino, Università degli Studi di Trento, Università degli Studi di Venezia “Ca’ Foscari”, Fondazione Edmund Mach.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, a Padova il primo dottorato di ricerca nazionale sull'economia circolare

PadovaOggi è in caricamento