menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'asilo a Paltana

L'asilo a Paltana

Esenzioni e contributi comunali, controlli Isee: domande in picchiata

L'amministrazione Zanonato parla di un risparmio di 522mila 201 euro in 2 anni grazie all'effetto deterrente dell'inasprimento delle verifiche sui requisiti di chi fruisce delle agevolazioni dalla mensa al nido

Da 458 a 89. Sono le domande presentate per il contributo mensa al comune di Padova rispettivamente nell'anno scolastico 2010/2011 e in quello appena concluso 2011/12. Un calo vertiginoso che ha portato a un quinto rispetto al dato iniziale le richieste di agevolazione. Frutto dell'effetto deterrente dell'inasprimento dei controlli sull'Isee, l'indicatore della condizione economica delle famiglie che va sempre allegato quando si presentano domande di esenzioni o contributi.

LE DOMANDE ERANO INCREDIBILMENTE TROPPE. "Nel 2008 c'è stato il picco di 1.500 domande di contributo per la mensa e davvero non era una situazione credibile per cui abbiamo deciso di dar corso ai controlli in maniera più decisa – riferisce l'assessore alle Politiche scolastiche Claudio Piron – Quindi dopo il nuovo regolamento sulle dichiarazioni Isee sono stati incrementati i controlli, ma soprattutto la loro qualità".

RISPARMIO DI MEZZO MILIONE IN 2 ANNI. Un risparmio, tra mensa, nidi, bonus famiglia e borse regionali degli anni scolastici, che gli amministratori di palazzo Moroni hanno attestato in 522mila 201 euro in due anni e mezzo. Le verifiche più accurate passano dalla formazione continua del personale, l'utilizzo di banche dati per i confronti incrociati, controlli preventivi. Non solo. L'amministrazione ha l'obbligo di segnalare alla Procura tutte le dichiarazioni Isee false o errate quindi i controlli più serrati hanno subito sfoltito le richieste.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento