menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Fattoria in città di Coldiretti, gli agricoltori padovani vanno in visita a Milano

Al Castello Sforzesco le startup e i prodotti dei giovani imprenditori padovani, dalla canapa multiuso al succo di melograno #stocoicontadini

Sono centinaia gli agricoltori padovani che in questo fine settimana stanno raggiungendo Milano per la prima grande “Fattoria in Città”, l’evento voluto da Coldiretti per far conoscere la nuova agricoltura italiana, con le sue eccellenze e i suoi protagonisti, coinvolgendo cittadini, scolaresche, imprese, istituzioni. Al “Villaggio Coldiretti” allestito al Castello Sforzersco fino a domenica 1 ottobre l’agricoltura presenta il meglio del “made in Italy” da tutte le regioni. Da Padova centinaia di imprenditori, accompagnati dal presidente di Coldiretti Federico Miotto e dal direttore Giovanni Roncalli, stanno partecipando alla manifestazione anche come testimonial della giovane agricoltura. Ecco allora alla ribalta la nuova filiera della canapa avviata in tutta la provincia da una decina di agricoltori, fra cui Sara Migliorini dell’azienda Rio di Vescovana, a Milano per raccontare questa nuova avventura. Il giovanissimo Nicola  Meneghesso porta invece l’esperienza del suo allevamento di uova biologiche a Villa Estense mentre Elena Migliorini presenta la start-up "Melovita" per la produzione di una originale linea di succhi di melograno avviata con Andrea Barbetta e altri giovani imprenditori della Bassa Padovana.

I PRODOTTI.

Insieme a loro centinaia di storie e di esperienze da tutta Italia. "Per tre giorni siamo a Milano per raccontare al Paese come cambia la nostra agricoltura - afferma il presidente Federico Miotto - con la forza delle nuove idee e delle specificità dei nostri prodotti. L'agroalimentare padovano ha molto da dire grazie alla varietà di prodotti che distingue il nostro territorio e alla vivacità di tanti imprenditori preparati, aperti a nuove idee  e orientati alla multifunzionalità del settore primario. Milano è la prima tappa di un progetto che Coldiretti estenderà a tutta la penisola, portando nelle grandi città l’eccellenza dei nostri campi e coinvolgendo gli imprenditori". "La prossima primavera toccherà anche al Veneto, - annuncia il direttore Giovanni Roncalli - ci stiamo già preparando. Una grande piazza della nostra regione ospiterà decine e decine di gazebo di aziende agricole impegnate nella vendita diretta, poi coinvolgeremo migliaia di studenti delle scuole, allestiremo una vera e propria fattoria e mostreremo di cosa sono capaci le nostre imprese. Sarà una grande festa che coinvolgerà i cittadini". 

L'EVENTO.

#stocoicontadini è una occasione unica per vivere un giorno da contadini negli orti, sui trattori o nella stalla con gli animali o per gustare i menu contadini serviti e preparati dagli stessi agricoltori, ma anche per fare la spesa a chilometri zero con le specialità del territorio nel mercato di Campagna Amica che dedica un apposito spazio alla solidarietà per le aree terremotate. La manifestazione che racconta l’unico Paese al mondo che può vantare primati nel settore agroalimentare, dalla diversità alimentare alla lunga tradizione culinaria, fino ai paesaggi agricoli unici e agli elevati standard di qualità. Italiani dunque sempre più attenti e consapevoli che prediligono piatti salutari, magari realizzati con cereali antichi o prodotti tradizionali, senza rinunciare al gusto e all’eccellenza che contraddistingue i prodotti delle campagne italiane. La manifestazione ha decretato anche il successo dei mercati contadini di campagna Amica. "Acquistare prodotti a chilometri zero è un segnale di attenzione al proprio territorio, alla tutela dell’ambiente e del paesaggio che ci circonda, ma anche un sostegno all’economia e all’occupazione locale, - ha affermato il presidente nazionale della Coldiretti Roberto Moncalvo nel sottolineare che “si tratta di una responsabilità sociale che si è diffusa tra i cittadini nel tempo della crisi con la crescita dei mercati contadini che in Italia che sono diventati non solo luogo di consumo, ma anche momenti di educazione, socializzazione, cultura e solidarietà".

20170929_142408_resized-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento