menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fernando Zilio

Fernando Zilio

Fernando Zilio nuovo presidente della Camera di Commercio

L'elezione questa mattina, con 18 voti. Ad aggiudicarsi la poltrona il presidente dal 2005 dell'Ascom di Padova, 61 anni, titolare dell'impresa di commercio all'ingrosso Nuova Cipa e vicepresidente uscente dell'ente camerale

Con 18 voti su 32, Fernando Zilio è stato eletto al terzo scrutinio nuovo presidente della Camera di commercio di Padova. La votazione questa mattina, nel corso della riunione appositamente convocata nella sede dell’ente, in piazza Insurrezione.

L'ELEZIONE. 61 anni, presidente dal 2005 dell’Ascom Confcommercio di Padova, portavoce provinciale di Rete Imprese Italia, ex vicepresidente della Camera di Commercio nel precedente quinquennio, presidente di Infocert e titolare dell’impresa di commercio all’ingrosso nel campo dell’abbigliamento Nuova Cipa, Zilio ha avuto la meglio su Roberto Boschetto, pretendente presidente dell'Upa Confindustria, fermatosi a 13 voti (una la scheda bianca). La notizia dell’elezione di Zilio, che succede a Roberto Furlan alla guida dell'ente camerale padovano che rappresenta 100mila imprese, è stata accolta con soddisfazione dal mondo del commercio in città e in provincia e nel settore della piccola impresa. L’appuntamento più immediato è ora quello di nominare la nuova Giunta camerale: per questo il Consiglio si riunirà nuovamente giovedì 11 luglio.

fernand zilio camera commercio-2IL DISCORSO DI INSEDIAMENTO. “Ci attendono 5 anni di impegni gravosi - ha esordito il neo presidente - e dobbiamo lavorare tutti uniti, nella piena trasparenza e raccogliendo tutti i nostri sforzi per aiutare le imprese padovane sempre più in difficoltà a causa della crisi. Dobbiamo dare un messaggio di forza e speranza, perché la Camera di Commercio è la casa delle imprese”. Zilio ha inoltre ricordato che c’è chi ancora si toglie la vita a causa della crisi: “Non posso pensare che ci sono imprenditori che si uccidono, anche se in questi ultimi anni ho ricevuto in Ascom soci arrivati alla disperazione. Non sarò un presidente che accumula cariche, ma il presidente trasversale della Camera di Commercio, in grado di rappresentare tutti e non una singola categoria”. Uno sguardo quindi al passato per tracciare però il binario futuro: “Quanto fatto nel precedente quinquennio non è da buttare, anzi. Ringrazio anche il presidente Roberto Furlan e ricordo il Numero Verde Anticrisi, i 3,5 milioni per le imprese alluvionate, i 5 milioni sul credito. E anche i 18 milioni erogati per la realizzazione del futuro Centro Congressi. È una Camera che ha fatto cose concrete, e da lì bisogna ripartire nella totale e completa trasparenza, puntando a creare un ente nuovo, innovativo, diverso. Insieme, insomma, saremo sopra le parti, guardando sempre all’interesse della città e del Sistema impresa”. Per il neo presidente è importante perciò puntare al “bene del territorio, con le categorie economiche al centro dell’azione per portare Padova fuori dal guado”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento