Economia

Patto Confindustria-Antonveneta 100 milioni di euro alle imprese

Predisposto plafond per aumentare la dotazione di capitali permanenti delle aziende associate, per consolidare la struttura dei bilanci e migliorare il merito creditizio. Circa 6000 le imprese venete coinvolte

Antonveneta-Mps, Unindustria Treviso, Confindustria Padova e Confindustria Vicenza hanno stipulato un importante accordo commerciale per agevolare l’accesso al credito delle imprese associate. L’accordo prevede lo stanziamento di un plafond finanziario ad hoc di 100 milioni di euro, utilizzabile mediante un finanziamento a condizioni vantaggiose. Il plafond è finalizzato alla copertura degli investimenti o all’incremento del capitale circolante, e verrà assistito dal supporto del Fondo di garanzia per le Pmi o da un Consorzio Fidi vigilato ex art. 107. L’importo va da un minimo di 50mila a un massimo di 3 milioni di euro per una durata di 3, 5, 7 e 10 anni. Il tasso di interesse è parametrato sull’Euribor a sei mesi più uno spread contenuto, che varia in base alla durata del finanziamento richiesto e al merito creditizio del cliente.

INVERSIONE DI TENDENZA. L’offerta, riservata alle circa 6mila aziende associate delle province di Padova, Vicenza e Treviso, rappresenta un passo concreto a supporto dell’imprenditoria per facilitare l’aggancio della prossima ripresa economica e favorire l’internazionalizzazione mediante strumenti finanziari di facile accesso. "Riattivare i flussi di finanziamento alle imprese è una condizione decisiva per irrobustire i deboli segnali di ripresa – dichiara il presidente di Confindustria Padova, Massimo Pavin – Questo accordo è strategico perché prevede operazioni di medio-lungo termine, fino a 10 anni, che permettono alle aziende, anche a quelle che non hanno un rating particolarmente elevato, di alleviare le tensioni finanziarie, pianificare e consolidare investimenti e progetti di crescita. Lo stock dei prestiti bancari erogati alle imprese venete si è ridotto di 10 miliardi dal settembre 2008 (-10,5%). Dobbiamo invertire questa tendenza, questo accordo e la sinergia tra Padova, Treviso e Vicenza nel dialogo con le banche vanno in questa direzione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patto Confindustria-Antonveneta 100 milioni di euro alle imprese

PadovaOggi è in caricamento