menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiori per i defunti, Ascom:"Preferiti i vasi ai fiori recisi, prezzi sostanzialmente fermi"

Cosa comprano i padovani per onorare i propri cari? L'analisi di Pierpaolo Varotto del presidente dei fioristi di Ascom a ridosso della giornata dedicata alla commemorazione dei defunti

Prezzi dei fiori sostanzialmente fermi in occasione della ricorrenza dei defunti e vendite "a macchia di leopardo": in leggero aumento in alcune parti della provincia, stabili se non addirittura in diminuzione in altre. "In termini generali e rispetto agli anni bui della crisi - commenta il presidente dei fioristi dell'Ascom Confcommercio di Padova, Pierpaolo Varotto - nel corso dei quali anche un fiore per i propri cari rischiava di fare la differenza, oggi registriamo un minimo di ripresa che si accompagna ad una percezione di ritrovata fiducia dei consumatori anche se gli effetti di quasi un decennio di congiuntura negativa continuano a farsi sentire".

PREZZI.

Lo confermano i budget delle famiglie che non solo non raggiungono i livelli pre-crisi, ma ammiccano con favore al fiore finto addirittura di scarsa qualità. Risultato? Le vendite in fioreria non sono quelle che gli addetti ai lavori si augurerebbero. "Questo - continua Varotto - si ripercuote sui prezzi che, con modeste variazioni, sono al palo da un bel po' di anni e dobbiamo fare anche i conti non solo con l'abusivismo di chi ti vende il fiore al semaforo ma soprattutto con concessioni facili che vedono, nello specifico, "fiorire" venditori con concessione provvisoria giusto negli accessi ai cimiteri".

FIORI IN CASO.

Ma cosa comprano i padovani per onorare i propri cari? "Il vaso di crisantemi - aggiunge il vicepresidente dei fioristi dell'Ascom, Renzo Rizzo - rimangono sempre al top delle richieste e non conoscono difficoltà di sorta, mentre flettono, anche in misura marcata, i crisantemi recisi (in certe zone la riduzione raggiunge anche il 50%), i lilium e la mazzetteria di crisantemi. Le vendite degli altri fiori, e sono i più vari, si confermano invece nella norma".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento