menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede Enel di via Uruguay a Padova

La sede Enel di via Uruguay a Padova

Fotovoltaico, protesta davanti all'Enel per non perdere gli incentivi

Una 30ina di imprenditori in rappresentanza dei 4mila operatori del settore si sono ritrovati ieri mattina davanti alla sede padovana di Enel distribuzione per chiedere tempi certi per l'allacciamento in scadenza a fine agosto

Il rischio è quello di vedere polverizzati centinaia di migliaia di euro di investimento da parte di chi ha acquistato e installato un impianto fotovoltaico per accedere al 4° conto energia varato dal governo se entro fine agosto Enel distribuzione non provvederà all'allacciamento. Oltre questo termine ultimo, infatti, si rientrarà automaticamente nel 5° conto energia, con tariffe decurtate di oltre il 30%.

IL DATO: PADOVA 3° CITTÀ D'ITALIA PER NUMERO DI IMPIANTI

CERTEZZE SUI TEMPI. Un valido motivo, dunque, questo che ha portato alla protesta inscenata ieri mattina davanti alla sede padovana di Enel distribuzione in via Uruguay da una 30ina di imprenditori rappresentanti degli oltre 4mila operatori della provincia impegnati nel settore fotovoltaico. Imprenditori che chiedono certezze sui tempi di allacciamento e che temono per il futuro delle proprie aziende. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento