Albignasego, la gelateria da Nonno Piero nella prestigiosa guida Gambero Rosso 2017

La collana di guide più famose in termini di eccellenza nel settore ristorazione e esercizi commerciali la colloca tra le 300 gelaterie (su 37mila in Italia) segnalate nella nuova edizione in uscita in libreria a marzo "Gelaterie d'Italia 2017"

Quali caratteristiche deve avere un buon gelato? Colore, struttura, profumo, gusto, ingredienti, digeribilità. Sono moltissime e spesso non ci si fa caso purché rinfreschi e tolga lo sfizio del dolce. Ma una gelateria non vale l’altra e l’artigianalità, spesso indebitamente sbandierata, è ricerca, professionalità, rigore, accuratezza e si riflette nel gelato che può essere solo "buono". Ad Albignasego è Nonno Piero a fare la differenza. Gambero Rosso, la collana di guide più famose in termini di eccellenza nel settore ristorazione e esercizi commerciali, la colloca tra le 300 gelaterie (su 37mila in Italia) segnalate nella nuova edizione in uscita in libreria a marzo "Gelaterie d’Italia 2017", presentata al Sigep di Rimini lo scorso gennaio.

LA STORIA. "Sono molto orgoglioso di questo riconoscimento - racconta il giovane titolare Daniele Dall’Antonia che ha intrapreso la carriera seguendo le orme centenarie della famiglia - nel 2011 ho aperto la 'Gelateria da Nonno Piero' in onore di mio padre, gelatiere dal 1952". Ma già prima di lui il gelato era professione di famiglia, a partire dal 1895 con il pro-pro zio che lo vendeva sotto l’Impero austro-ungarico. Nel 1914 i figli aprono un laboratorio a Trieste e girano con carretti fino all’inaugurazione della prima gelateria al pubblico nel 1928. A loro il merito di aver introdotto i porzionatori a pallina per primi in Europa.

LA SCELTA DEI PRODOTTI. Oggi Daniele D’Antonia raccoglie e traduce l’esperienza in qualità e la tradizione in ricerca. "Ho scelto un laboratorio a vista - spiega Daniele - l’obiettivo è dare vita a un prodotto sempre fresco, salutare ma soprattutto buono e naturale e la gente deve vedere dove sta la differenza". La scelta dei prodotti sta alla base delle ricette che vengono studiate singolarmente per ogni gusto, ed è orientata alla qualità e alla sostenibilità. Gli elementi base del gelato sono il latte, fresco e di alta qualità proveniente da coltivatori di mucche italiane, lo zucchero, meglio il saccarosio derivato da barbabietola, zucchero d’uva e zucchero grezzo di canna. Sono invece banditi gli additivi artificiali, quali coloranti ed addensanti artificiali, grassi idrogenati, margarine, aromi, soluzioni a basso costo ma dannose per il consumatore. Con polpa e buccia della frutta vengono realizzati cremosi sorbetti che variano durante l’anno a seconda della stagionalità dei prodotti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I GUSTI. Alla Gelateria da Nonno Piero si trovano, oltre agli ottimi frutti del territorio, come il Passito Fior d’Arancio e Marzemino dei Colli Euganei, la grappa invecchiata di Bassano del Grappa e barricata d’Amarone, anche le eccellenze nazionali, con il pistacchio Bronte Dop, le mandorle di Avola bio della cooperativa Arcolaio di Siracusa, e internazionali, come nel caso della vaniglia del Madagascar varietà Givrè e Mananara, cannella regina indiana, rum Caraibico, cioccolato dall’Uganda. Con questi ed altri ingredienti di prima scelta si producono gelati classici e atri più sperimentali come la succa salata con semi di girasole, limone e sedano. Quella del gelato poi diventa un’esperienza quando il cono o la coppetta vengono serviti con manualità da un personale formato in grado di consigliare sulla scelta e informare il pubblico sui gusti che cambiano e soddisfano ogni giorno grazie all’estro di Daniele Dall’Antonia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Coronavirus, Zaia: «Ecco la nuova ordinanza con le riaperture del 25 maggio e del primo giugno»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Gli cade addosso la fresatrice mentre la carica con un muletto: muore imprenditore

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi che tornano a salire

Torna su
PadovaOggi è in caricamento