menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’industria padovana prova a ripartire: +3,4% rispetto al 2012

Secondo i dati di Confindustria, nel quarto trimestre si consolida l'inversione ciclica, ma la media 2013 resta negativa (-0,9%). Ordini su del 2,3%, domanda interna asfittica. L'export accelera (+8,2%) spinto da extra-Ue (+10,9)

Avanti, adagio. La svolta ciclica per l’industria padovana a fine anno c’è stata ma, secondo i dati in possesso di Confindustria, la ripartenza si profila lenta e discontinua. Il quarto trimestre 2013 segna un punto di significativa inversione di tendenza per la produzione, già avvistata nei mesi estivi (dopo aver perso quasi un quarto dei volumi). Tornano positivi gli ordini, nonostante la ridotta visibilità. Ancora debole la domanda interna. L’export accelera vistosamente, trainato dalle vendite extra-Ue. Segnali di stabilizzazione per il lavoro. Migliorano le prospettive di inizio anno, ma la dispersione dei giudizi è elevata. La risalita sarà spinta dalla domanda estera, frenata da minore capacità produttiva e credit crunch.

IL TRAINO DELL'EXPORT. Nel quarto trimestre 2013 l’indice della produzione industriale aumenta del +3,4% rispetto allo stesso periodo del 2012. Un risultato che riduce ma non annulla i risultati negativi di inizio 2013, portando la variazione media annua al -0,9%. La ripartenza riguarda tutti i comparti del manifatturiero (+3,5%), con il metalmeccanico molto meglio della media (+5,6%), recuperano i servizi (+5%), costruzioni ancora in sofferenza (-7,5%). L’andamento positivo è dovuto sia alle imprese con oltre 50 addetti (+5,5%), sia alle micro (+5,3%). La variazione tendenziale degli ordinativi torna positiva, pari al +2,3%, dopo due anni di segno meno. Per il 34,5% delle imprese la visibilità sugli ordini non arriva a un mese, per il 20,3% supera i tre mesi. Arretrano ancora le vendite in Italia, sia pure in modo più contenuto, pari al -2,9% (-4,4% la media annua). Le vendite all’estero mettono a segno un’accelerazione vistosa (+8,2%) estesa a tutte dimensioni aziendali (media annua +2,4%). L’espansione globale spinge l’export extra-Ue (+10,9%) e la ripresa nell’Eurozona, per quanto sommessa, sostiene le vendite in Europa (+6,3).

OCCUPAZIONE E LIQUIDITÀ. L’indice dell’occupazione mostra segnali di stabilizzazione, con un +0,2% tendenziale, grazie al manifatturiero (+0,6%). Positivo il dato nelle imprese con oltre 50 addetti (+1,4%) e nelle micro imprese (+0,9%). Aumenta il ricorso ai contratti a tempo indeterminato, pari al 36,4% delle nuove assunzioni, e determinato (42,9%), diminuisce il ricorso all’interinale (22,1%). L’inversione di tendenza dell’attività industriale arresta la fase recessiva. Meno tese le spinte inflazionistiche sui prezzi delle materie prime, in aumento per il 36,7% delle imprese. Resta elevata, ma in calo, la quota di chi registra un rialzo dei tassi di interesse applicati dalle banche, con credito molto selettivo e più caro per il 36,9%. La liquidità aziendale è giudicata tesa dal 35,1%, anche a causa dell’allungamento dei tempi di pagamento: il 62,1% lamenta ritardi.

PREVISIONI 2014. La previsioni per il primo trimestre 2014, pur con saldi ancora negativi (eccetto l’export), segnalano qualche ulteriore progresso. La produzione è attesa in crescita dal 22,2% delle imprese, in calo dal 22,6%: saldo di opinione da -7 a 0. Meno negative le attese sugli ordini interni, in aumento per il 17%, in calo per il 26,3% (dal 32,6%). Cresce ancora la fiducia sulla domanda estera, in aumento per il 33%, giù per l’11,2%. Il 75,3% giudica stabili le prospettive dell’occupazione. L’inversione ciclica dell’attività economica, favorita dall’espansione globale ma ostacolata dal credit crunch, migliora leggermente gli investimenti, previsti nei prossimi dodici mesi dal 61,4% delle aziende. Il 19,8% aumenterà gli impieghi, il 38,7 li manterrà stabili. Prevalgono gli investimenti in innovazione tecnologica, sostituzione di impianti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Come fare una manicure semipermanente in casa senza l’uso della lampada

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento