Economia

Non più reato l’Iva omessa: per l’Ascom un atto di giustizia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

“Un atto di giustizia che finalmente libererebbe dalla spada di Damocle della denuncia penale migliaia di piccoli imprenditori alle prese con una crisi di dimensioni epocali che, diversamente, rischia di trasformare in delinquenti chi, semplicemente, non è in grado di pagare l’imposta o i contributi”. Viene accolta con favore dal presidente dell’Ascom Confcommercio di Padova, Patrizio Bertin, la notizia che l’Iva omessa non sarà più reato.

“Spero vivamente – aggiunge il presidente dell’Ascom – che la delega fiscale su cui stanno lavorando i tecnici del Governo distingua, finalmente, il grano dalla zizzania, ovvero distingua tra chi non dichiara nulla o si specializza nel produrre fatture false da chi, per difficoltà oggettive, dichiara tutto ma non può pagare”. Sulla questione, che all’Ascom sperano trovi una risposta definitiva già nel corso dell’estate, è a disposizione l’ufficio tributario dell’Associazione per le informazioni del caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non più reato l’Iva omessa: per l’Ascom un atto di giustizia

PadovaOggi è in caricamento