La domanda e l’offerta di credito per le imprese venete

Il 5 dicembre, nella sala convegni di Intesa Sanpaolo a Sarmeola di Rubano, professionisti, istituti di credito, esperti e aziende in un confronto sui modelli e sugli strumenti di finanziamento a servizio dell’impresa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

La crisi economica ha reso assolutamente evidenti le criticità del sistema del credito per le aziende in Italia.

Durante il convegno organizzato dall'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Padova in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell'Università di Padova e la Cassa di Risparmio del Veneto, saranno analizzate caratteristiche e modalità di accesso ai diversi strumenti di finanziamento disponibili per le aziende.

Dopo i saluti di Dante Carolo Presidente dell'Ordine dei Commercialisti di Padova, di Francesco Favotto Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche ed Aziendali dell'Università di Padova, di Giovanni Costa Presidente della Cassa di Risparmio del Veneto, di Massimo Pavin Presidente di Confindustria Padova e di Fernando Zilio Presidente di Unioncamere del Veneto, seguirà la tavola rotonda - moderata da Andrea Cabrini di Class Editori - in cui interverranno tra gli altri il Presidente del Consiglio Regionale G.I. del Veneto Enrico Berto; Eliano Lodesani Direttore Generale della Cassa di Risparmio del Veneto e Enrico Gomiero CFO di Carraro SpA; il Prof. Fabio Buttignon dell'Università di Padova, Mario Ravagnan Delegato al credito e Finanza di Confindustria Padova, Enzo Pietro Paoli Responsabile Area Partecipazioni Veneto Sviluppo, e Francesco Naccarato commercialista di Padova.

Nella sezione pomeridiana presieduta dal Prof. Fabio Buttignon, saranno analizzati temi quali la trasparenza dei bilanci e gli strumenti manageriali necessari per la gestione del rapporto di finanziamento con gli interventi del Prof. Fabrizio Cerbioni e del Prof. Antonio Parbonetti, le modalità di costruzione dei rating da Michele Carestiato Responsabile Crediti Direzione Regionali del Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige di Intesa Sanpaolo e i Minibond da Gabriele Gori, responsabile dell'Area Corporate di Banca Monte dei Paschi di Siena, gli strumenti a supporto delle start-up con il Prof. Marco Cian.

La crisi economica - Sottolinea Dante Carolo presidente dell'Ordine dei dottori Commercialisti di Padova - ha comportato una rilevante ridefinizione delle modalità operative di incontro tra offerta e domanda di credito.
Tali sviluppi comportano per l'impresa un nuovo approccio e una necessaria apertura a nuovi strumenti per la raccolta dei capitali necessari allo sviluppo dell'impresa.
Se la genesi di questo processo - continua Carolo - è sicuramente stata traumatica per il nostro sistema produttivo e le nostre aziende, l'adozione dei nuovi strumenti e delle nuove modalità di accesso alle risorse finanziarie potrebbero contribuire a sviluppare nuovi canali e modelli di finanziamento in grado di integrare i classici canali di finanziamento bancario con reciproco vantaggio.

In questo quadro di insieme - osserva Antonio Parbonetti dell'Università di Padova - diventa essenziale la capacità delle aziende, e dei professionisti che le assistono, di crescere nella gestione dei rapporti con possibili finanziatori. Serve in tale ambito un salto manageriale che porti ad una gestione attiva delle relazioni con i potenziali finanziatori: il finanziatore-bancomat al quale ci si rivolge quando servono i soldi deve essere sostituito dal finanziatore-partner con il quale si costruisce una relazione basata sulla trasparenza.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento