Al via lo sportello parlamentari padovani di R.ete imprese Italia

All’incontro è intervenuto il senatore Maurizio Saia che ha informato i presidenti e i direttori di Rete Imprese Italia, circa la situazione dei 4 decreti Ministeriali che dovrebbero essere emanati

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Si è tenuto lunedì 4 giugno il primo incontro del nuovo Sportello Parlamentari Padovani, uno sportello che nasce a seguito del viaggio nel cuore dell’impresa organizzato da Rete Imprese Italia lo scorso 18 maggio che ha visto la partecipazione di molti parlamentari veneti, trasformandosi in un momento di scambio su temi specifici quali i contributi Ministeriali sulla compensazione dei crediti vantati dalle imprese nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni .

All’incontro è intervenuto il senatore Maurizio Saia che ha informato i presidenti (Nicola Rossi Confesercenti, Fernando Zilio Confcommercio, Guerrino Gastaldi  CNA, Roberto Boschetto UPA) e i direttori di Rete Imprese Italia, circa la situazione dei 4 decreti Ministeriali che dovrebbero essere emanati sul tema di:
1. Certificazione del credito verso enti locali e Istituti Sanitari Locali
2. certificazione del credito verso lo Stato
3. modalità di compensazione dei crediti rispetto a eventuali debiti per imposte non pagate
4. riconoscimento del credito tramite titoli di Stato o anticipi bancari.

Il Sen. Saia ha raccolto e si è fatto carico delle osservazioni e le proposte di Rete Imprese Italia, in particolare sul tema dei crediti vantati dalle imprese: una rapida approvazione del DM sul credito porterebbe al circuito dell’economia oltre 2 miliardi. Si tratta dunque di un provvedimento fortemente voluto da Rete Imprese Italia. "Il mondo delle imprese ha bisogno di recuperare questi crediti - dichiara Nicola Rossi attuale Presidente di RETE IMPRESE ITALIA - Occorrono strumenti semplici, efficaci e sicuri per non creare difficoltà inutili". L’appello è dunque quello di rafforzare l’attività dello sportello con incontri operativi di questo tipo. Nei prossimi giorni saranno invitati gli altri Parlamentari al fine di stabilire un più efficace rapporto tra il mondo delle PMI e i parlamentari stessi.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento