menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mercato immobiliare in ripresa, a Padova +19% di compravendite

Numeri postivi quelli registrati dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate nel primo semestre del 2015. Capoluogo euganeo ai primi posti in Veneto come trend positivo

Buone notizie per il mercato immobiliare padovano. Secondo quanto stimato dall’Osservatorio specifico dell’Agenzia delle Entrate sull'andamento del settore residenziale, il primo semestre del 2015 ha fatto registrare aumenti nelle compravendite un po' in tutto il Veneto, Padova compresa.

PADOVA E VENETO. Tra il primo semestre di quest’anno e lo stesso periodo del 2014 l’incremento è stato del 9,2%, con il picco più significativo in provincia di Venezia (+17,0%). Complessivamente le compravendite di unità immobiliari a destinazione abitativa nei primi sei mesi del 2014 in Veneto sono 18.608, la maggior parte avvenute in provincia di Venezia (21,95%), Verona (21,37%) e Padova (17,89%). Per i soli capoluoghi l’incremento delle transazioni rispetto al primo semestre del 2014 è stato del 12,1%, con i maggiori aumenti nelle città di Treviso (+21,7%), Padova (+19,1%) e Belluno (+17,9%). I comuni non capoluogo registrano in media incrementi meno significativi (+8,3%), con l’eccezione dei comuni della provincia di Venezia dove si è avuto un balzo del 19,5%.

IN PROVINCIA DI PADOVA. In particolare il mercato provinciale del Padovano registra un incremento delle compravendite pari al 5,7% rispetto allo stesso periodo del 2014. L’incremento più significativo si è verificato nella macroarea della regione nord orientale (+25,9%) e nel capoluogo (+19,1%) mentre mostrano il segno negativo le regioni del Piovese, Colli Euganei e Bassa Padovana. Le quotazioni sono stabili o lievemente negative, pari a 1.306  €/m2 come media provinciale  (-0,2% rispetto al secondo semestre 2014). Delle 977 transazioni avvenute nella città di Padova nel primo semestre del 2015 la maggior parte si è conclusa nella macroarea Periferica (426) e Semicentrale (320).

QUOTAZIONI. Per quanto riguarda invece le quotazioni i valori rimangono stabili o in lieve diminuzione. La variazione percentuale delle quotazioni tra il primo semestre di quest’anno e il secondo semestre del 2014 mostra a livello regionale un lieve decremento (-1,2%). Le diminuzioni più consistenti si sono verificate nella città di Verona (-4,0%) e nei comuni non capoluogo della provincia di Treviso (-3,7). La quotazione media in Veneto nel primo semestre 2015 è di 1.485 €/m2, e di 2.019 €/m2 tra i soli comuni capoluogo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento