Mercoledì, 19 Maggio 2021
Economia

Natale, Padova risparmia su tutto ma non sui regali per i bambini

I padovani riceveranno, nel 2014, 568 milioni di euro di tredicesima mensilità. Aumenta la cifra complessiva, anche se diminuiscono i percettori. Il denaro coprirà debiti, mutui o sarà accantonato per il futuro

Nel 2014 arriveranno nella provincia di Padova, tra dipendenti e pensionati, 568 milioni di euro di tredicesima mensilità. Un incremento di circa 6 milioni rispetto al 2013 (in gran parte da pensioni, ma anche i lavoratori dipendenti vedranno mediamente 10/15 euro di aumento rispetto al 2013, anche se diminuisce il numero dei percettori di tredicesima).

I DATI. La panoramica di Confesercenti Padova mostra una città rivolta al risparmio (inalterato rispetto al 2013 con 62 milioni accantonati dai padovani per il futuro). Più della metà delle tredicesime se ne andranno per saldare debiti, rate di mutui, prestiti, tasse o saranno accantonate a garanzia del futuro, con un incremento di oltre il 10% rispetto al 2013 (26 milioni in più). Pur in flessione, rimane importante la quota di tredicesime destinate alla spesa per la famiglia e la casa, ai regali ed ai viaggi (il 48% pari ad oltre 273milioni con una flessione complessivo di 19milioni).

NATALE DI CRISI. "È la fotografia di una crisi che continua a mordere in un area abituata per anni alla crescita economica e di spesa - commenta Nicola Rossi - il forte incremento della quota di tredicesime destinate al pagamento di debiti pregressi dimostra la difficoltà di molte  famiglie padovane ad arrivare non solo alla fine del mese, ma addirittura alla terza settimana dovendo ricorrere al debito o al prestito per far fronte ai bisogni quotidiani".

NON MANCHERANNO I REGALI AI BAMBINI. A sentire gli oltre 300 intervistati sarà un Natale di difficoltà e di crisi per tutti fuorché per i bambini. Infatti, se per il 54% sarà un Natale di rassegnazione, per un altro 20% di sfiducia, per un altro 21% di indignazione, e solo per un 4% di speranza, non si lesineranno spese per i regali ai bambini: solo il 2% taglierà sui regali per i bambini (anche se saranno prevalentemente regali utili).

REGALI UTILI. I regali saranno soprattutto regali utili, a partire dall’abbigliamento ma, sorpresa, anche libri, per completare l'arredo della casa, gli accessori, ma anche qualche nuovo apparecchi elettronico (elettrodomestici dopo anni di fermo probabilmente c’è la necessità di cambiarli), o per rimettere a nuovo auto e motocicli, ma anche per sostituire qualche mobile obsoleto o completare l'abbigliamento della famiglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale, Padova risparmia su tutto ma non sui regali per i bambini

PadovaOggi è in caricamento