1.500 lavoratori a notte, ma non solo: tutti i numeri del Mercato AgroAlimentare di Padova

La visita di Fabio Bui, presidente della Provincia, è stata l'occasione per snocciolare qualche dato importante: il Maap è al primo posto in Italia nell’export con 3 milioni e mezzo di quintali di prodotti commercializzati pari a un valore di 400 milioni di euro

Il Mercato AgroAlimentare di Padova

Il presidente della Provincia di Padova, Fabio Bui, si è recato lunedì 29 aprile in visita al Mercato AgroAlimentare di Padova per promuovere una delle realtà più d’avanguardia e di eccellenza del territorio padovano. Ad accoglierlo, il presidente del Maap Domenico Minasola, il direttore generale Francesco Cera e il presidente del Gruppo Grossisti Luca Brusadelli.

Park "mangiasmog"

Il presidente della Provincia ha sottolineato l’importanza strategica del Maap per l’export padovano e per tutto il comparto dell’agro alimentare provinciale. L’obiettivo è di lavorare insieme per promuovere questa realtà e gli operatori economici che meritano l’attenzione di tutte le istituzioni. Il presidente Minasola ha presentato uno dei progetti più innovativi realizzati dal Maap nel campo della salvaguardia ambientale. Si tratta del primo parcheggio mai realizzato a Padova in grado di “mangiare” lo smog grazie a una particolare sostanza fotocatalitica che assorbe le polveri sottili contenendone la dispersione nell’aria. «Siamo fortemente sensibili - ha spiegato Minasola - a tutto ciò che promuove il concetto di salute, visto che ci occupiamo di frutta e verdura e che ci troviamo peraltro nella zona industriale di Padova, dunque in un’area ad alto rischio di polveri sottili. Per questo abbiamo sviluppato la prima parte di un progetto green con questo parcheggio di 2.000 metri quadri in grado di catturare le polveri sottili. L’obiettivo è di proseguire duplicando l’iniziativa su un’altra area parcheggio di nostra proprietà da 5.000 metri quadri nella speranza che questo messaggio ambientalistico diventi virale e coinvolga anche altre realtà della zona industriale di Padova».

I dati

Infine il direttore Cera ha ricordato i numeri del Mercato agroalimentare padovano. «Siamo tra i primi cinque o sei sui 140 mercati all’ingrosso italiani per grandezza e al primo posto nell’export con 3 milioni e mezzo di quintali di prodotti commercializzati pari a un valore di 400 milioni di euro di cui la metà sono per esportazione. Ogni giorno partono da qui una ventina di camion diretti in tutti i Paesi dell’Est fino all’Ucraina e alle Repubbliche Baltiche che sono mercati strategici. Per quanto riguarda infine l’indotto, ogni notte qui lavorano tra le 1.000 e le 1.500 persone, dunque il Maap rappresenta un bacino davvero fondamentale per il territorio padovano».

AAR_9631-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento