menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carlo Valerio

Carlo Valerio

Scenario apocalittico ma da verificare: "Come cambia l'economia con Trump e Le Pen"

Quasi 44 milioni di euro: sarebbe la ripercussione a breve termine che avrebbero sulle aziende padovane l'introduzione dei dazi doganali "minacciati" da Donald Trump e dalla candidata Marine Le Pen. Uno scenario ipotetico: "Bisognerà aspettare i fatti" dichiara Carlo Valerio il presidente di Confapi

Quasi 44 milioni di euro: sarebbe  la ripercussione a breve termine che avrebbero sulle aziende padovane l’introduzione dei dazi doganali “minacciati” da Donald Trump e dalla candidata Marine Le Pen. Uno scenario "apocalittico" ancora tutto da verificare ma è quanto ventilato da Fabbrica Padova, centro studi di Confapi e il presidente Carlo Valerio che mette in guardia sulla scelta nazionalista: "Rinunciare a un’economia di mercato aperta e in libera concorrenza sarebbe dannoso, anche i “trumpisti” del Veneto devono tenerlo a mente".

UNA STIMA IPOTETICA. Secondo la stima si perderebbero 13 milioni di euro l’anno, partendo dal presupposto che oggi gli Stati Uniti rappresentano per l’export del territorio il terzo mercato di sbocco (dietro a Germania e Francia), facendo entrare nelle casse delle imprese padovane un valore che, nel 2016, si è aggirato attorno ai 657 milioni di euro. Il “giochino” può valere anche per la Francia che prevede in futuro una tassa al 3% sulle importazioni. Ebbene, ipotizzando che il costo si ribalti sui margini delle aziende che esportano, e considerando che le esportazioni delle aziende padovane oltralpe hanno toccato il miliardo e 18 milioni, nel 2016 si arriva a calcolare un’incidenza di 30,57 milioni di euro. 

SCENARIO TUTTO DA VERIFICARE. Uno scenario però tutto da verificare: "Le cifre proposte sono stime, ed è chiaro che prima di azzardare qualsiasi analisi occorre vedere se le promesse - o meglio: le minacce - saranno tradotte in fatti, anche perché difficilmente un ritorno alla politica commerciale precedente l’entrata in vigore del WTO sembra conciliabile con il sistema delle norme multilaterali di cui gli Stati Uniti stessi sono garanti" afferma Carlo Valerio, presidente di Confapi Padova. "Il mantenimento di un’economia di mercato aperta e in libera concorrenza è uno dei principi su cui si fonda l’Unione europea" prosegue ValerioSono state soprattutto le esportazioni ad aver dato slancio all’economia veneta, anche nei momenti di peggior crisi internazionale e nelle fasi di debolezza della domanda interna. Ha senso abbandonare tutto questo?".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento