menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Buone" notizie per i panettieri, boom delle "Bakery caffè" e vendite in crescita

Secondo i dati rilevati dal Sigep di Rimini i dolci creati dai fornai sono sempre più apprezzati dai consumatori che ancora di più dimostrano di gradire la soluzione panificio-caffetteria

Buone notizie, in tutti i sensi, per i panettieri. I dati arrivano dal Sigep di Rimini e conferma che nell’anno appena passato le vendite dei dolci creati dai panettieri sono cresciute del 2% con una crescita robusta delle brioches (+8%) e dei prodotti da ricorrenza (panettoni, pandori e colombe) saliti di una percentuale analoga.

LA NOVITA'. “L’indagine – spiega il presidente dei panificatori dell’Ascom, Carlo Quartesan – sottolinea come siano state le scelte degli operatori a favore della qualità della produzione a dare una scossa ad un comparto che sta comunque rapidamente cambiando”. Ed il cambiamento ha un nome: si chiama “bakery caffè”, ovvero il panificio caffetteria, un modo molto moderno ed in rapida espansione che sta conquistando anche i consumatori padovani. “Più di un collega – continua Quartesan – ha abbracciato questa soluzione che abbina alla tradizionale qualità riconosciuta ai panificatori e che gli stessi implementano grazie ad una formazione continua che all’Ascom è garantita dall’Aama, anche un avvicinamento ad un target di consumatori che deve combinare l’orario di lavoro con le esigenze alimentari”.

ANTICO E MODERNO. Dunque antico e moderno insieme per ridare vigore ad una professione che vuole fare della qualità il proprio baluardo contro l’invasione del prodotto surgelato che è uno dei cavalli di battaglia della grande distribuzione organizzata. “Per ciò che ci riguarda – conclude il presidente dei panificatori dell’Ascom – noi garantiamo un prodotto freschissimo, rigorosamente di giornata e senza additivi di qualsivoglia genere. Il fatto che i consumatori apprezzino questa nostra scelta e la trasferiscano anche sui prodotti di pasticceria che sforniamo quotidianamente è un’iniezione di fiducia nei confronti di un’attività non facile ma straordinariamente bella e che, alla luce di queste nuove tendenze dei consumatori, credo possa diventare appetibile anche per i nostri giovani”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento