menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pasqua, padovani sempre meno in vacanza: a casa o sui colli

Secondo un'indagine di Confesercenti, poco più di 50mila saranno in vacanza in Italia o all'estero. Per Pasquetta, tempo permettendo, saranno oltre 150mila i padovani che si riverseranno sui Colli per la tradizionale scampagnata

Sarà una Pasqua poco "mondana" e più all'insegna dell'austerity quella che si accingono a trascorrere i padovani. Una panoramica delle tendenze l'ha tracciata la Confesercenti provinciale, tramite interviste ad hoc realizzate dal suo osservatorio Economico.

VIAGGI IN CALO. Sempre meno (circa -10mila rispetto al 2012) quelli che trascorreranno le festività fuori Padova (il 5%, ovvero poco più di 50mila) e che partiranno principalmente tra giovedì (oggi) e venerdì. Vacanze in ogni caso molto brevi nella stragrande maggioranza dei casi.

A CASA O SUI COLLI. Tanti quindi i padovani che rimarrano a casa con la famiglia o si uniranno a casa di amici e parenti (il 74%, circa 20mila in più rispetto al 2012). A Pasquetta, tempo permettendo, il must resta la scampagnata sui Colli euganei (previste oltre 150mila presenze).

IN RISTORANTE. C'è poi chi comunque qualche soldino da parte per il pranzo di domenica o il giorno di Pasquetta ce l'ha e quindi li trascorrerà al ristorante o in agriturismo (sarebbero il 16% dei padovani, il 57% dei ristoranti Padovani intervistati dichiara di avere già il tutto esaurito). E non trascuriamo gli eterni indecisi (5%).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento