Debutta la pasta fresca vegetariana firmata "Intreccio", la rete d'impresa padovana

La novità grazie all’accordo di filiera di Coldiretti Padova tra agricoltori e aziende artigiane

Nasce la pasta fresca vegetariana “made in Padova” dalla rete d’impresa “Intreccio”, un innovativo e originale accordo fra agricoltori e aziende artigiane, che sta firmando una serie di prodotti di qualità, ottenuti con la materia prima del territorio e trasformati dalle aziende locali

I PRODUTTORI. Dietro il nome "Intreccio" si cela un'operazione tutta padovana che mette insieme il grano Timilia riscoperto da Alberto Zambon, giovane agricoltore di Vighizzolo, il Pastificio Artusi di Casalserugo, oltre ad altri produttori come il grissinificio artigianale Crifill dei Fratelli Benvegnù a Legnaro, il Consorzio agrario del Nordest, l’olio extravergine d’oliva veneto.

IL TERRITORIO. Da chi ha messo la materia prima a chi si è adoperato alla trasformazione, il tutto con il coordinamento di Coldiretti Padova che ha costruito l’inedita rete d’impresa. Da questa innovativa partnership fra agricoltori e aziende debutta sul mercato un prodotto originale che premia le tipicità e le potenzialità del territorio.

IL GRANO. La pasta fresca del Pastificio Artusi, al suo debutto con la nuova linea di pasta vegetariana, beneficia dell’accordo di filiera “Intreccio” per la produzione di una linea dedicata, realizzata con la materia prima dell’agricoltura padovana, ma senza uova, a partire delle farine del Consorzio agrario del Nordest e da quelle ottenute dal grano “Timilia” del giovane Zambon, che è anche il produttore del pane nero d’Abano.

L'EVENTO. Nasce così la serata di degustazione di mercoledì 31 maggio, alle 20 all’Antica Trattoria Ballotta di Torreglia, in collaborazione con il Consorzio tutela casatella trevigiana Dop che arricchisce e personalizza il menù con i “tre formaggi” di eccellenza veneti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL PIATTO. Ecco allora che alla pasta fresca vegetariana e agli altri prodotti del territorio selezionati da Cristina Legnaro dell’Antica Trattoria Ballotta ben si sposano la casatella trevigiana Dop, formaggio tipico della tradizione veneta, dal sapore fresco, delicato e cremoso, il montasio Dop, dal profumo lievemente erbaceo e dal sapore variabile dal dolce al piccante a seconda della stagionatura e la mozzarella Stg, che emana fragranza e delicatezza, figli di un territorio ricco di prodotti agro-alimentari invidiati da tutto il mondo. Non poteva mancare infine l’abbinamento con i vini dei Colli Euganei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoravano in nero e percepivano il reddito di cittadinanza: scoperti dalla guardia di finanza

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • Ex seminario Tencarola venduto a società bergamasca

  • Il sorpasso azzardato causa lo scontro tra auto: un ferito elitrasportato in ospedale

  • Sgomberato l'hotel Sollievo Terme: all'interno c'erano una cinquantina di persone

  • Coronavirus, positivi 5 bambini del centro estivo e 8 ragazzi tornati dalla vacanza in Croazia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento