menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano casa “bis”: valido fino a novembre 2013

La Regione ha promulgato la nuova legge che proroga per altri due anni il provvedimento varato per la prima volta due anni fa per sostenere il settore edilizio. Padova fu capofila nell'applicazione del precedente con 4500 interventi in provincia e 614 nel solo comune capoluogo

Con una nuova legge, la numero 13, la Regione ha spalancato le porte al Piano casa “bis”: una proroga, comprensiva anche di un potenziamento, fino al 30 novembre 2013 del provvedimento straordinario approvato due anni fa per sostenere il settore edilizio.

Il Veneto si è già collocato sul podio nazionale nell'applicazione della prima versone della norma. Padova, nello specifico, il primo comune con 614 interventi dal costo medio di 30 mila euro: oltre 18 milioni di euro sono stati spesi nel contesto del Piano casa negli ultimi due anni. 4.500 gli interventi in tutta la provincia.
 
Anche questa volta, ai Comuni la Regione lascia le funzioni di regolamentazione e controllo in particolare sui centri storici. Una misura per cercare di evitare anarchia urbanistica e contenziosi.
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento