rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Economia

A Ponte San Niccolò finalmente arriva la fibra ultra veloce

La città veneta è stata inserita nel piano nazionale di cablaggio in tecnologia FTTH di FiberCop – la società infrastrutturale del Gruppo TIM - per rendere disponibili connessioni fino a 1 Gigabit/s. L’investimento stimato è di 1,7 milioni di euro

TIM, attraverso FiberCop, la società infrastrutturale del Gruppo, realizzerà a Ponte San Nicolò un innovativo piano di cablaggio che, con un investimento stimato di circa 1,7 milioni di euro e in sinergia con l’Amministrazione comunale, porterà la fibra ottica fino alle abitazioni per rendere disponibili collegamenti ultraveloci fino a 1 Gigabit/s. La città veneta, infatti, è stata inserita nel programma nazionale di copertura di FiberCop, che ha l’obiettivo di realizzare la rete di accesso secondaria in fibra ottica nelle aree nere e grigie del Paese per sviluppare soluzioni FTTH (Fiber To The Home) secondo il modello del co-investimento ‘aperto’ previsto dal nuovo Codice Europeo delle Comunicazioni Elettroniche.

Interventi

Gli interventi per la realizzazione della nuova rete, che saranno coordinati da TIM, inizieranno a breve in molte zone della città, in modo da rendere i servizi progressivamente disponibili, con l’obiettivo di collegare oltre 3.400 unità immobiliari alla conclusione del piano.

Posa

Per la posa della fibra ottica saranno utilizzate, laddove possibile, le infrastrutture già esistenti. Nel caso sia necessario effettuare scavi, questi saranno realizzati adottando tecniche innovative a basso impatto ambientale, con interventi sulla sede stradale di circa 10-15 centimetri. TIM opererà in partnership con l’Amministrazione comunale per limitare il disagio ai Cittadini e procedere speditamente con la realizzazione della nuova rete.

Fibra

Grazie a questo piano, Ponte San Nicolò sarà dotata di una rete in fibra ottica ancora più performante di quella che già oggi è a disposizione di cittadini e imprese grazie alla tecnologia FTTCab, che rende disponibili collegamenti fino a 200 megabit per 5.000 unità immobiliari, pari al 96% delle linee del comune. La nuova rete super-veloce consentirà di accelerare i processi di digitalizzazione sul territorio, a beneficio di cittadini, imprese e pubblica amministrazione, e di assecondare al meglio le esigenze professionali anche legate allo smart working e alla didattica a distanza.

Amministrazione

Il Sindaco di Ponte San Nicolò Martino Schiavon dichiara: «Il difficile momento che stiamo attraversando ha reso evidente la necessità da parte di tutti di poter contare su una rete veloce e una connessione affidabile, la nostra quotidianità non può ormai più prescindere dalla digitalizzazione e lo smart working e la didattica a distanza ne sono esempi chiari. Per questo l’investimento fatto da TIM a Ponte San Nicolò è per noi motivo di grande soddisfazione, si tratta di un passo importante verso il futuro, che consentirà di accelerare lo sviluppo, in senso qualitativo, della nostra Comunità, da sempre all’avanguardia nel rispondere alle sfide di oggi e soprattutto di domani. Questo progetto potrà portare qualche temporaneo disagio dovuto ai lavori, ricordo però che si tratta di un’importante opportunità e che il risultato finale sarà un vantaggio collettivo di cui goderanno aziende, cittadini e la stessa Amministrazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Ponte San Niccolò finalmente arriva la fibra ultra veloce

PadovaOggi è in caricamento