rotate-mobile
Economia

Finale Premio Gaetano Marzotto 2017, vince un grant "D-Eye" impresa padovana

La startup che trasforma lo smartphone in un dispositivo medicale per lo screening si porta a casa 300 mila euro

Con l’ottimismo di “Viva l’innovazione italiana”, si è conclusa ieri la settima edizione del Premio Gaetano Marzotto a Roma, a Palazzo Brancaccio. Non una semplice premiazione, ma una vera festa delle idee e delle nuove imprese. Con 12 categorie di concorso, 54 startup premiate, un montepremi complessivo di oltre 2 milioni e mezzo di euro e un network attivo di un centinaio di partner, molti internazionali, Premio Gaetano Marzotto si conferma la startup competition di riferimento per l’ecosistema dell’innovazione italiana. Il Premio per l’impresa con un grant da 300 mila euro è andato a D-Eye di Padova, che trasforma lo smartphone in un dispositivo medicale per lo screening. Il Premio dall’idea all’impresa, da 50 mila euro, a 3Bee Hive – Tech di Como, alveare hi-tech che permette di aumentare la produttività, trovando nuove cure per le api.

IL PREMIO.

“Il Premio Gaetano Marzotto è la sintesi più felice del bello e ben fatto, perché rappresenta in moltissimi settori la capacità innovativa e progettuale italiana. – dichiara Matteo Marzotto, presidente di Associazione Progetto Marzotto, che promuove l’iniziativa, e continua – Anche quest’anno sono state centinaia le proposte delle startup che hanno applicato al Premio, circa 500, dalla meccanica al medicale, dal fashion alla tecnologia aerospaziale. Tutte ci mostrano una grande capacità d’innovazione dei processi e di prodotto, a cui si aggiunge una forte visione sociale d’impresa, oggi più che mai fondamentale per ogni azienda”.

L’IMPRESA PADOVANA.

Diana Saraceni, nuovo Presidente della Giuria del Premio per l’impresa, ha chiamato a salire sul palco insieme ad Emil Abirascid, Presidente del Comitato di Selezione del Premio per l’Impresa che ha coinvolto con un doppio screening oltre trenta tra ricercatori, rappresentati di istituzioni, università, incubatori d’impresa, mondo della finanza, venture capitalist, giornalisti ed esperti di innovazione, i cinque finalisti: BAT – Beta Ablation Technology, D-Eye, Energica Motor Company, Milano Surgical Robot e Treedom. E ha proclamato quale vincitore del grant da 300.000 euro, con affiancamento Cuoa, D-Eye in quanto: “tra le società italiane più sviluppate nel settore del Digital Healthcare, un settore fortemente in crescita e di grande interesse per gli investitori. Con 2000 prodotti già venduti in 35 Paesi del mondo dall’inizio dell’attività, a marzo 2015, la società ha portato con orgoglio nel mondo una tecnologia italiana in un settore molto competitivo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finale Premio Gaetano Marzotto 2017, vince un grant "D-Eye" impresa padovana

PadovaOggi è in caricamento