Presidio dei lavoratori Agrex in Regione: promesso il pagamento della prima mensilità arretrata

la proprietà, rappresentata da Fernando Zaramella, ha assicurato alla Rsu, alla Fiom Cgil e ai tecnici della Regione che la prima mensilità mancante, quella di novembre, sarà saldata entro la giornata di oggi

Lavoratori Agrex oggi a Venezia

Nella mattinata di lunedì 13 gennaio tutti i 40 dipendenti della Agrex di Villafranca Padovana erano presenti in presidio a Venezia, dove si è tenuto, presso l’unità di crisi della Direzione Lavoro della Regione Veneto, un tavolo di confronto richiesto dalla Fiom Cgil di Padova per poter finalmente chiarire la situazione generale in cui versa l’azienda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incontro

L’incontro è durato un’ora e mezza durante il quale la proprietà, rappresentata da Fernando Zaramella, ha assicurato alla Rsu, alla Fiom Cgil e ai tecnici della Regione che la prima mensilità mancante, quella di novembre, sarà saldata entro la giornata di oggi. In ogni caso è stato fissato per mercoledì 15 gennaio, sempre a Venezia, un nuovo incontro presso l’unità di crisi della Direzione Lavoro della Regione per parlare del futuro dell’azienda, incontro in cui sarà anche verificato l’effettivo pagamento degli stipendi di novembre 2019. Ad oggi i lavoratori e le lavoratrici sono ancora in attesa dello stipendio di novembre e della tredicesima, per i quali è già stato richiesto l’intervento del Tribunale, mentre la scadenza per l’accredito dei compensi per dicembre scadrà proprio mercoledì 15. Loris Scarpa, segretario generale della Fiom di Padova esprime la propria perplessità sull’operazione proposta: «Sono abbastanza scettico che la promessa di pagamento verrà rispettata. La soluzione di questa vertenza non può che passare attraverso un cambio radicale di comportamento e di azioni industriali da parte della proprietà».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento