Economia

Rilancio del turismo termale: dal primo ottobre un nuovo presidio

Svolta epocale per il comparto dei fanghi e delle acque terapeutiche della provincia padovana. Nella sede di Confindustria, la presentazione di un'iniziativa che vuole dare nuova linfa e garanzie all'intero comparto

Da sinistra Barbara Casillo, Gian Ernesto Zanin e Giulia Zanettin

Dopo il recupero nel 2014, con oltre 3 milioni di presenze nell’area euganea (+3,2%), che ha interrotto una lunga stagione negativa, l’industria delle terme nel 2015 riprende fiato e guarda avanti. "Non possiamo ripetere gli errori del passato, è ora di accelerare - scandisce il presidente di Confindustria Padova terme e turismo Gian Ernesto Zanin - con una promozione internazionale unitaria, un'offerta innovativa ed un contesto che premi la competitività, non la penalizzi, dalla burocrazia al fisco, vedi l’Imu sui nostri capannoni che sono gli alberghi e la tassa di soggiorno".

PRESIDIO. Nasce da questa convinzione la scelta di Confindustria Padova che, dal prossimo primo ottobre, e per la prima volta, apre un vero e proprio presidio nel cuore del Bacino termale Euganeo, a Montegrotto Terme, nella sede del consorzio Aquaehotels. Una "scelta di campo dalla parte delle imprese termali" per intercettarne le domande in una fase di timida ripresa, dare risposte “su misura” alle questioni tecniche, far compiere un salto di qualità al dialogo con le istituzioni locali e rilanciare il termalismo euganeo con progettualità all'altezza della più grande area termale d’Europa (108 stabilimenti, oltre 4.500 addetti e 17mila posti letto) e potenziare l’offerta turistica.

TAVOLO. Le iniziative a sostegno delle imprese termali e per la ripresa del comparto, cuore del turismo veneto e italiano (60mila addetti, un fatturato annuo di 1,5 miliardi con l’indotto), sono state presentate, martedì nella sede provinciale, dal presidente di Confindustria Padova Terme e Turismo Gian Ernesto Zanin, dalla vice presidente e presidente del consorzio Aquaehotels Giulia Zanettin e da Barbara Casillo direttore dell'Associazione italiana Confindustria Alberghi (Aica).

IMPEGNO. Dall’assistenza su contrattualistica e fisco, normativa antincendio e antisismica, a quella su raccolta rifiuti, ma anche formazione, innovazione, reti d’impresa e credito, Confindustria Padova porterà direttamente alle Terme euganee l’intero spettro dei servizi associativi. Un impegno a 360° gradi che crescerà in base alla risposta degli operatori. Anche sul fronte della rappresentanza, per un cambio di passo nella collaborazione pubblico-privato e nella competitività del termalismo euganeo.

SCELTA DI CAMPO. "Compiamo una chiara scelta di campo, un salto di qualità nel rapporto con i nostri associati per rispondere alle domande peculiari di tutti gli operatori turistici dell’area termale, assisterli negli adempimenti tecnici e burocratici e permettere loro di dedicarsi al fare impresa per liberare le enormi potenzialità del turismo termale", sottolinea il presidente Gian Ernesto Zanin.

ITALIA-GERMANIA. "Inauguriamo una sinergia cruciale - dichiara la vice presidente di Confindustria Padova Terme e Turismo, Giulia Zanettin - per affiancare ai servizi tipici del termalismo sui temi della prevenzione, quelli dell’hotellerie alzando ancora di più la qualità. Una scelta epocale per dare solide basi al rilancio del comparto termale". Rientra in questo intento il progetto con il consolato italo-tedesco perché le cure svolte dai turisti tedeschi siano pagate dalle casse malattia private e pubbliche, per invertire una tendenza che dal 2009 ha visto ridursi le presenze dalla Germania del 19,6% e rilanciarci su quel mercato.

TIMIDA RIPRESA. "Il turismo sta vedendo i primi segni di recupero dopo sette anni di crisi - sottolinea il direttore di Associazione Italiana Confindustria Alberghi, Barbara Casillo -. Dobbiamo rafforzare e consolidare questi segnali e la scelta di Confindustria Padova di stare ancora più vicina alle imprese per sostenerle in questa fase così delicata, è fondamentale per il settore e per il territorio che vede nel turismo uno degli elementi chiave dell’occupazione e dello sviluppo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rilancio del turismo termale: dal primo ottobre un nuovo presidio

PadovaOggi è in caricamento