Martedì, 18 Maggio 2021
Economia

Prevenzione e sicurezza: necessarie alle piccole imprese per aumentare la competitività

Al via lunedì 22 il ciclo di incontri organizzati dall’Ordine dei dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Padova sulla responsabilità amministrativa e penale delle società, con focus sulle recenti pronunce giurisprudenziali e l’introduzione dei nuovi reati tributari

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Crescono i casi di sentenze per reati commessi dalle imprese in violazione della legge 231 sulla responsabilità penale degli enti e delle società, che spingono le aziende a correre ai ripari dotandosi di modelli organizzativi adeguati per prevenire la commissione di reati ed evitare pesanti sanzioni. I modelli 231, fino a qualche anno fa diffusi tra le imprese di medio-grandi dimensioni, sono diventati una necessità anche per le PMI. "Si tratta di un importante strumento di prevenzione a disposizione delle imprese - osserva Silvia Quaglia, dottore commercialista componente della Commissione controlli in ambito societario dell'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Padova - necessario per attestare, sia nei rapporti con il mercato ed i partner commerciali, sia verso le istituzioni e la collettività, la volontà dell'impresa di rispettare la sicurezza e la legalità."

L'opportunità per le imprese di dotarsi di adeguati modelli organizzativi 231 sarà il tema del percorso formativo organizzato dall'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Padova, articolato in 3 incontri che si svolgeranno nelle giornate del 22, 24 e 30 settembre 2014, dalle 14:30 alle 18:30, presso la Sala Conferenze dell'Odcec a Padova. I relatori, Keti Carraro, Dottore Commercialista in Padova; Morgan Moras, Morgan & Morgan srl; Giovanni Parascandolo, Ten. Col. t. ST Comandante Nucleo Polizia Tributaria GdF Padova; Silvia Quaglia, Dottore Commercialista in Padova; Valeria Quaglia, Avvocato in Padova; Andrea Pezzangora, Direttore Affari Legali, Societari ed Assicurativi del Gruppo Benetton e Presidente dell'Organismo di Vigilanza e Controllo del Gruppo Benetton; Roberto Taiariol, responsabile Internal Audit e membro dell'Organismo di Vigilanza e Controllo del Gruppo Benetton; Alessandro Vasta, Avvocato in Padova studio legale Tonucci & Partners, affronteranno in particolare i temi: i reati commessi all'estero e i reati commessi da Enti esteri in Italia, i presupposti di responsabilità per le società facenti parte di un Gruppo, i rischi per le aziende e come trasferirli al mercato assicurativo attraverso la copertura assicurativa della tutela legale e la responsabilità civile degli amministratori, le recenti pronunce giurisprudenziali sul ruolo e le responsabilità dell'organismo di vigilanza.
 

"L'adozione del Modello 231 non riguarda solamente le imprese di una certa dimensione - conclude Quaglia - infatti lo scorso febbraio il legislatore ha emanato un decreto che ha introdotto delle procedure semplificate per l'adozione del modello da parte delle PMI con riferimento specifico alla sicurezza nei luoghi di lavoro. Inoltre è al vaglio della Camera un disegno di legge per l'introduzione dei reati tributari, tra quelli previsti dal D.lgs 231. Ciò significa che, ad esempio, l'utilizzo o l'emissione di fatture per operazioni inesistenti o il mancato versamento di imposte quali iva e ritenute potranno essere considerate uno dei presupposti per la responsabilità delle società ai sensi del D.lgs 231".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevenzione e sicurezza: necessarie alle piccole imprese per aumentare la competitività

PadovaOggi è in caricamento