menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Firmato protocollo tra i servizi innovativi delle categorie padovane e Promex

Zilio: "Portiamo il parco scientifico nell'area della soft city"

L'obiettivo è ambizioso, ma oggettivamente a portata di mano: potenziare la capacità attrattiva di Padova, vera capitale di quel terziario innovativo che può trainare il manifatturiero verso nuove prospettive di sviluppo, anche internazionale. "Anche perchè - per dirla con Fernando Zilio, presidente della Camera di Commercio - Padova ha da sempre una vocazione all'innovazione, forte anche della presenza della sua università". Non solo. Ha anche i numeri: 10mila imprese (il 23% del totale veneto) che operano nel settore e 30mila addetti: "Un primato - secondo Ruggero Targhetta, presidente del Coordinamento delle sezioni dei Servizi innovativi e consulenziali delle categorie economiche padovane - che ci pone al vertice dell'intero Nordest italiano". Ebbene, il coordinamento, presenti i rappresentanti di Ascom, Confindustria, Cna, Confartigianato e Confesercenti, ha sottoscritto questa mattina un protocollo con Promex, azienda speciale della Camera di Commercio dedicata alle attività internazionali.

GLI OBIETTIVI.

Un protocollo che impegna le parti su diversi aspetti (riqualificazione urbana, opportunità di business, comunicazione ed high training) ma soprattutto che si propone di creare un polo unico dell'innovazione. E qui Zilio ha indicato la strada: "Vogliamo portare il Parco Scientifico nell'area della soft city - ha detto il presidente - per dare concretezza a quel progetto che comprenderebbe anche centro congressi nell'area fieristica, tribunale e "cittadella" e che potrebbe essere facilmente collegata da un "baffo" del tram a percorso circolare". Prospettive non di lungo periodo perchè il tempo stringe e non cogliere le opportunità significa automaticamente perdere il treno dello sviluppo. Da qui la necessità che le categorie economiche investano nell'innovazione, che credano nelle loro sezioni dedicate e che operino con quell'unità di intenti che il coordinamento ha deciso di tradurre in concretezza. "E Promex - ha messo in evidenza il direttore Franco Conzato - è pronta ad offrire al coordinamento tutta la collaborazione coinvolgendo il sistema istituzionale padovano e creando momenti di confronto, promozione e valorizzazione di questo importante comparto produttivo nella logica di quella Padova città internazionale in grado di catturare gli investimenti stranieri".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento