menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assessore regionale Marcato durante un incontro alla fonderia Anselmi nel dicembre scorso (foto: Facebook)

L'assessore regionale Marcato durante un incontro alla fonderia Anselmi nel dicembre scorso (foto: Facebook)

Riapertura Fonderia Anselmi, Marcato felice per i lavoratori ma:"Nessun invito per la festa"

"Ho seguito da vicino, come rappresentante della Regione, l’evoluzione della situazione partecipando agli incontri e mettendo a disposizione 150 mila euro per la realizzazione di un progetto ambientale in supporto ai lavoratori eppure non sono stato invitato alla festa", spiega l'assessore regionale

”Ho appreso dalla stampa che venerdì è in programma la riapertura della Fonderia Anselmi. Leggo che a far festa insieme ai lavoratori ci saranno vertici sindacali, prefetto, sindaci e il nuovo amministratore delegato -  commenta l’assessore regionale allo sviluppo economico Roberto Marcato - Sono felice che l’azienda continui a vivere e sono vicino ai lavoratori, ma non posso non esprimere il mio rammarico per non averne ricevuto comunicazione. La Regione ha avuto infatti un ruolo importante in questa vicenda che è stata una vittoria dei lavoratori e non dei partiti o di qualche partito”.

MANCATO INVITO. “Sono dispiaciuto – aggiunge Marcato – perché ho seguito da vicino, come rappresentante della Regione, l’evoluzione della situazione partecipando agli incontri e mettendo a disposizione 150 mila euro per la realizzazione di un progetto ambientale in supporto ai lavoratori della Fonderia Anselmi e in accordo con le organizzazioni sindacali. Mi dispiace di questo, ma non sono sorpreso – dice l’assessore – perché il mancato invito dimostra ancora una volta la miopia e l’immaturità di una certa classe dirigente politica. Rispecchia la situazione di un Paese che preferisce una contrapposizione politica di tipo calcistico o tra Guelfi e Ghibellini piuttosto che la capacità di fare sistema di fronte ai problemi".

IN BOCCA AL LUPO. "Io non ho mai avuto difficoltà ad accogliere suggerimenti e proposte anche da parte degli avversari politici, pronto a riconoscere che le mie idee – anche se ci credo fortemente – possano anche non essere giuste in assoluto e su tutto - conclude l’assessore  - C’è invece chi non è mai disposto ad ammettere la positività dell’apporto altrui. In ogni caso rivolgo da distante ma con il cuore ai lavoratori un sincero e benaugurante ‘in bocca al lupo’ per il loro futuro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento