Lunedì, 21 Giugno 2021
Economia

Cna Padova conclude il rinnovo dei vertici territoriali: riconfermati i presidenti di sede

Padova Est, Albignasego, Selvazzano Dentro, Piove di Sacco, Roncaglia: si è concluso in questi giorni, con le ultime assemblee, il percorso di Cna Padova di rinnovo dei vertici territoriali in tutte le 14 sedi del Padovano

Padova Est, Albignasego, Selvazzano Dentro, Piove di Sacco, Roncaglia: si è concluso in questi giorni, con le ultime assemblee, il percorso di CNA Padova di rinnovo dei vertici territoriali in tutte le 14 sedi del Padovano. Nell’area centrale della provincia i nuovi presidenti di sede, tutti riconfermati per un nuovo mandato, sono: Rudy Toninato a Padova Est, Guglielmo Frezza ad Albignasego, Graziano Levorin a Piove di Sacco, Umberto Zampieri a Selvazzano Dentro e Alberto Nardo a Roncaglia.

Dati

Nuovi presidenti e nuovi direttivi dunque, ma non solo: quello del rinnovo delle cariche è il momento più importante della vita associativa di CNA, che avviene in una fase difficile ancora segnata dalla pandemia e dai suoi effetti economici e sociali. Per questo motivo le assemblee sono state precedute da indagini tra le imprese, lanciate dall’Ufficio Studi CNA nelle scorse settimane, che hanno fotografato la congiuntura economica dei territori dopo un anno di Covid e hanno raccolto le aspettative e le richieste degli artigiani alla politica e ai propri referenti sindacali. L’area che ruota attorno al comune capoluogo ha sofferto nel 2020 perdite di fatturato in misura inferiore rispetto ad altre zone della provincia, tra il 13 e il 15% (contro una media provinciale del -19%) vista la specializzazione in settori come il terziario avanzato, i servizi professionali, la logistica e le costruzioni. Quasi 3 imprese su 4 dell’area hanno dovuto affrontare chiusure e limitazioni nell’operatività a causa dei provvedimenti di contenimento della pandemia, 4 su 10 hanno visto contrarre fatturato ed ordini, anche per mancanza di relazioni dirette coi clienti (35%), mentre oltre 1 su 3 ha avuto problemi di liquidità. Le indagini condotte da CNA hanno inoltre evidenziato le priorità delle imprese: innanzitutto sostegni economici forti, duraturi e diffusi, accompagnati da un piano di infrastrutturazione digitale e dall’ammodernamento della PA, ma anche tutelando i posti di lavoro ed evitando pericolose emergenze sociali. La percentuale delle imprese che si dichiarano fiduciose di risollevarsi già entro il 2021 si attesta tra il 37 e il 38%, contro una media provinciale del 34%.

Padova Est

Rudy Toninato, imprenditore del settore turismo, è stato riconfermato presidente della sede di Padova Est. L’area centrale della provincia di Padova, quella che ruota attorno al comune capoluogo, ha saputo contenere meglio di altri territori la crisi economica, che però si è concentrata fortemente nei settori del commercio, ristorazione e del turismo, con cali di fatturato difficilmente recuperabili nel prossimo anno. «La crisi sta mettendo a dura prova la qualità della vita di questa parte centrale della provincia» ha commentato Toninato. «Ora è necessario dialogare con la Pubblica Amministrazione per garantire veri strumenti di ripresa». Il presidente guiderà un direttivo composto da: Massimo Fabris, Andrea Martellato, Daniela Collesei, Luca Minotto, Vito Beltramello, Lucio Maistro, Daniele Donà, Cédric Boniolo

Albignasego

Guglielmo Frezza, imprenditore del settore della comunicazione, è il nuovo Presidente della sede di Albignasego. Un territorio che gravita fortemente attorno al Comune capoluogo, dalla ricchezza pro-capite superiore alla media, che seppure ridimensionato dalla crisi ha sofferto meno del resto della provincia. La vocazione commerciale e professionale dell'area si è espansa nell'ultimo quinquennio, rendendola un'area altamente terziarizzata. «La spinta dell'infrastrutturazione digitale giocherà un ruolo chiave in questo territorio nei prossimi anni», ha ricordato Frezza che, nel corso del suo mandato, guiderà un direttivo composto da: Massimiliano Bellin, Ennio Creponi, Massimo Lazzaretto, Roberto Lupatin, Giorgio Pancoti.

Piove di Sacco

Graziano Levorin, imprenditore del settore delle imprese di pulizie, è stato riconfermato presidente della sede di Piove di Sacco. Un’area, quella del Piovese, che ha vissuto un anno difficile, con una forte vocazione nel settore delle costruzioni, che vede nei nuovi bonus edilizi una spinta importante da cogliere per tutto il settore. «Sostenere il sistema scolastico e formativo e proseguire nel dialogo importante con le pubblica amministrazioni locali – ha ricordato Levorin - per garantire alle nostre aziende le condizioni per il rilancio di tutto il sistema produttivo». Guiderà un direttivo composto da: Cristina Maniero, Tiziano Siviero, Pino Rostellato, Marco Carraro, Stefano Toffanello, Debora Battan, Dario Testolina, Antonio Romanato, Gabriele Ferretto.

Selvazzano Dentro

Umberto Zampieri, imprenditore nel settore degli imballaggi, è il nuovo presidente della sede di Selvazzano Dentro. Un territorio diviso tra la forte crisi subita dal settore alberghiero, che fa capo soprattutto all’area termale e la ripresa che sta caratterizzando il settore produttivo e delle costruzioni. Un combinato che porta ad una previsione di fatturato per il 2021 ancora negativa, con solo il 37% delle imprese che prevede di ritornare nel 2021 ai livelli di fatturato Pre-Covid. «Un territorio con dinamiche differenti che va presidiato ed accompagnato – ha dichiarato Zampieri - per consentire una ripartenza a tutti i settori produttivi». Il presidente guiderà un direttivo composto da: Annarita Bordin, Dario Businaro, Monica Zoin, Alessandro Cailotto, Manuela Bucalo, Domenico Martellato, Antonio Maniero.

Roncaglia

Alberto Nardo, imprenditore nel settore delle costruzioni, confermato Presidente della sede di Roncaglia. Un’area che nel 2020 ha registrato una perdita media di fatturato del 15%, in cui tengono il settore delle costruzioni e i servizi innovativi alle imprese. «Aiutare tutti i settori, anche quelli che hanno tenuto aperto, anche quelli che hanno contenuto il calo del fatturato – ha sottolineato Nardo - perché la pandemia purtroppo non ha fatto distinzioni». Guiderà un direttivo composto da: Devis Vania, Igor Grigoras, Luca Nardo.

Cna Padova

Il percorso del rinnovo delle cariche interne di CNA Padova prosegue nei prossimi giorni con il rinnovo di tutte le cariche di categoria e culminerà il 17 giugno con l’Assemblea provinciale 2021: un vero e proprio evento, una occasione per l’intera associazione di dialogare e confrontarsi con gli imprenditori, per costruire insieme percorsi e soluzioni utili a superare la difficile fase della pandemia e ripartire insieme.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cna Padova conclude il rinnovo dei vertici territoriali: riconfermati i presidenti di sede

PadovaOggi è in caricamento