«Come andare sul Monte Bianco con le infradito»: i dubbi degli ambulanti su scontrini e lotteria

A utilizzare il paragone è Ilario Sattin, presidente regionale e provinciale della Fiva Ascom Confcommercio dopo l'assemblea nazionale svoltasi a Milano alla presenza della sottosegretaria all’Economia, Laura Castelli

«Scontrino telematico e lotteria degli scontrini stanno agli ambulanti come le infradito stanno alla scalata del Monte Bianco: più che difficili, appaiono decisamente inopportuni se non si vuole che finisca male». Usa un paragone ardito ma efficace Ilario Sattin, presidente regionale e provinciale della Fiva Ascom Confcommercio per riassumere il tema che più di ogni altro ha catalizzato l’attenzione dei partecipanti all’assemblea annuale della Fiva nazionale svoltasi a Milano nella sede di Confcommercio alla presenza della sottosegretaria all’Economia, Laura Castelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Preoccupazioni

Non potevano, ovviamente, mancare le preoccupazioni per l’avvicinarsi della scadenza per il rinnovo delle concessioni, argomento annoso causato dalla direttiva Bolkestein, autentico spauracchio per un settore alle prese con notevoli difficoltà e che, proprio dal definitivo superamento della direttiva stessa, potrà trovare motivazioni e argomenti per una ripresa. «Dagli interventi - ha dichiarato Sattin al rientro dal capoluogo lombardo - è emersa anche l’indicazione per dare alla nostra categoria lo status di lavoro usurante visto che comincia ben prima dell’alba ed è costretto a confrontarsi con un meteo non sempre amico». Il canone unico per l'occupazione del suolo pubblico che decorrerà dal primo gennaio 2021 e la questione degli scontrini potrebbero però trovare una qualche soluzione in due emendamenti che affiorano nelle pieghe del decreto “Milleproroghe”. Conclude Sattin in merito: «La sottosegretaria Castelli ha raccolto le nostre preoccupazioni confermando il suo impegno a voler trovare soluzioni specifiche per un comparto altrettanto specifico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento