Siccità, i lavori idraulici lasciano senza acqua i coltivatori della Bassa

L'appello di Coldiretti, Cia e Confagricoltura per ripristinare i livelli d'acqua lungo il corso del canale Bagnarolo che serve numerose aziende agricole fra Monselice e Pernumia ed evitare "danni ingenti e perdite irrecuperabili"

Il canale Bagnarolo

I lavori di sistemazione delle frane che da un paio di mesi stanno interessando il corso del canale Bagnarolo, tra Monselice e Pernumia, stanno mettendo in ginocchio diverse aziende agricole della Bassa Padovana, rimaste a “secco”.

DANNI INGENTI. Una “siccità” artificiale in quanto il cantiere, commissionato dal genio civile ad un’impresa terza, deve operare all’asciutto. I coltivatori si trovano dunque in seria difficoltà in quanto non possono disporre dell’acqua necessaria per irrigare ortaggi, frutteti, vivai e seminativi. “I lavori sono senza dubbio importanti - puntualizzano Coldiretti, Confagricoltura e Cia – ma in questo particolare momento stanno creano notevoli problemi alle aziende agricole. Stiamo ricevendo segnalazioni drammatiche da parte degli agricoltori che non riescono ad irrigare. Compromessa anche la produzione di fragole proprio nel pieno della stagione, con perdite che non potranno essere recuperate. La situazione sta sfuggendo al controllo, al punto che prevediamo danni ingenti e perdite irrecuperabili. L’irrigazione di soccorso con le motopompe è costosa e non permette di raggiungere tutte le aziende”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'APPELLO. Una vera e propria “emergenza”, secondo le tre organizzazioni di categoria, che rivolgono un appello alle istituzioni competenti affinchè trovino una soluzione che permetta di salvare il raccolto. In primis, consentire al Consorzio di Bonifica di alzare i livelli dell’acqua in modo da far funzionare i sifoni per irrigare le zone interessate

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Rovesci e forti temporali in arrivo in tutto il Veneto: "allerta gialla" della Protezione Civile

  • Live - Aumenta l'indice di contagiosità, botta e risposta Zaia-Crisanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento