rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Economia

Stabilizzazioni allo IOV di Padova. Uil Veneto: «Le notizie che vorremmo sempre sentire»

Roberto Toigo, segretario generale della Uil Veneto, si dice molto soddisfatto alla notizia che lo Iov ha deciso di stabilizzare 52 tra ricercatori sanitari e collaboratori personali di supporto

Roberto Toigo, segretario generale della Uil Veneto, si dice molto soddisfatto alla notiza che lo Iov stabilizza 52 tra ricercatori sanitari e collaboratori personali di supporto. «Lo IOV, l’Istituto Oncologico Veneto Irccs di Padova, si potenzia con la stabilizzazione di ben 52 figure professionali tra ricercatori sanitari e collaboratori professionali di supporto. Grazie alla legge “Piramide della Ricerca” un importante numero di professionisti passeranno dal tempo determinato a quello indeterminato garantendo così una piena continuità al lavoro che stanno svolgendo per la salute ed il bene della nostra comunità». La qualità dei servizi resi dipende inevitabilmente dal capitale umano a disposizione. «In un periodo storico in cui si parla purtroppo spesso di mancanza di figure indispensabili per la sanità veneta come medici ed infermieri, apprendere questa buona notizia ci riempie di soddisfazione e di speranza. Il lavoro deve essere sicuro e stabile per la giusta dignità dei lavoratori e delle lavoratrici e per fornire risposte efficaci al territorio in cui viviamo». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stabilizzazioni allo IOV di Padova. Uil Veneto: «Le notizie che vorremmo sempre sentire»

PadovaOggi è in caricamento