Superbonus 110%, importante accordo tra Intesa Sanpaolo e Assindustria Venetocentro

Intesa Sanpaolo e Assindustria Venetocentro hanno siglato un accordo per il supporto e l’assistenza alle imprese associate per gli interventi previsti dai meccanismi del Superbonus 110% e dagli altri incentivi fiscali legati al rafforzamento strutturale e all’efficientamento energetico degli edifici

Renzo Simonato

Intesa Sanpaolo e Assindustria Venetocentro hanno siglato un accordo per il supporto e l’assistenza alle imprese associate per gli interventi previsti dai meccanismi del Superbonus 110% e dagli altri incentivi fiscali legati al rafforzamento strutturale e all’efficientamento energetico degli edifici introdotti dal Decreto Rilancio.

L'accordo

Grazie al nuovo accordo, Intesa Sanpaolo propone soluzioni di finanziamento per affiancare le aziende nella fase di esecuzione dei lavori e rendere liquidi i crediti di imposta acquisiti tramite lo sconto in fattura, immettendo liquidità nel sistema. Le soluzioni di assistenza e supporto finanziario saranno riservate tra l’altro alle singole imprese o alle imprese costituite in filiera produttiva, nell’ambito del più ampio “Programma Filiere”. Nel dettaglio, Intesa Sanpaolo condivide con gli associati Assindustria Venetocentro le seguenti formule che prevedono:

  • finanziamenti nella forma di “anticipo contratti” finalizzati ad accompagnare le imprese nella gestione degli appalti e nella esecuzione dei lavori, fino al loro completamento, con il sostegno della garanzia del Fondo Centrale di Garanzia;
  • l’acquisto dei crediti d’imposta afferenti agli interventi di riqualificazione del patrimonio edilizio e liquidazione degli stessi con la formula della cessione pro-soluto e in generale:
  • per i crediti d’imposta con compensazione in 5 quote annuali l’acquisto avverrà a 100,00 € per ogni 110,00€ di credito d’imposta (90.91% del valore nominale del credito)
  • per i crediti d’imposta con compensazione in 10 quote annuali, l’acquisto avverrà a 80,00€ per ogni 100,00€ di credito d’imposta (80% del valore nominale del credito).

Deloitte

Il gruppo, inoltre, ha stipulato un accordo con Deloitte in virtù del quale le società del Network Deloitte offriranno gratuitamente ai clienti Intesa Sanpaolo un servizio facoltativo di consulenza per tutte le fasi dell’intervento, anche attraverso l’utilizzo di una specifica piattaforma. Deloitte, primario partner forte di una consolidata esperienza nel settore, potrà supportare i clienti per la gestione dei passaggi amministrativi e per le certificazioni necessarie in ordine alla gestione fiscale dei crediti di imposta.

Soluzioni

Per agevolare gli investimenti in beni strumentali funzionali agli interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza antisismica degli edifici, Intesa Sanpaolo fornisce le seguenti soluzioni abbinabili alle misure del Decreto Liquidità:

  • un finanziamento a medio-lungo termine con una durata fino a 72 mesi e preammortamento sino a 36 mesi;
  • prodotti di leasing e di reverse factoring o confirming per il sostegno ai fornitori.

MASSIMO FINCO e MARIA CRISTINA PIOVESANA-2

Assindustria Venetocentro

«Il Superbonus e gli altri provvedimenti collegati - dichiarano i vertici di Assindustria Venetocentro, Maria Cristina Piovesana e Massimo Finco - sono un’opportunità rilevante per dare sostenibilità ed efficienza energetica al patrimonio abitativo nazionale, promuovere il lavoro delle imprese delle costruzioni, e valorizzare tutta la filiera industriale del ‘sistema casa’, molto rappresentata nel nostro territorio (dai materiali da costruzione agli infissi, gli isolanti, i sistemi di climatizzazione caldo/freddo fino all’arredamento ed elettrodomestici), spesso con avanzate soluzioni di sostenibilità. Con Intesa Sanpaolo, con cui Assindustria Venetocentro ha stabilito una consolidata collaborazione, sono disponibili interessanti soluzioni per le imprese nella gestione di questo provvedimento, che già si annuncia come uno dei volani per un'auspicabile ripresa dopo l’impatto negativo della pandemia. Una ripartenza sotto il segno di avanzati modelli di sostenibilità che dovranno diventare la nuova ‘normalità’ del costruire e dell’abitare».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intesa Sanpaolo

«Stiamo proseguendo nel percorso di sostegno alle imprese che Intesa Sanpaolo e Assindustria Venetocentro hanno già avviato lo scorso mese di maggio con l’accordo che individuava strumenti e soluzioni straordinarie per le imprese del territorio messe alla prova dall’epidemia da Covid 19 - dichiara Renzo Simonato, direttore regionale Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige Intesa Sanpaolo -. In questa delicata fase di rilancio dell’economia riteniamo fondamentale il dialogo con le Associazioni di categoria del territorio per favorire il credito alle imprese. Tutte le agevolazioni previste dal Decreto Rilancio rappresentano grandi opportunità: il settore edile ha una lunga filiera che interseca diversi altri settori e un suo rilancio può contribuire sensibilmente a una ripresa economica complessiva. Inoltre, il tema dello sviluppo sostenibile e del risparmio energetico sarà fondamentale per il rilancio delle aziende che si orientano verso il miglioramento in ambito sociale e di governance in ottica ESG».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giordani: «Mia figlia vive un momento delicato, per alcuni giorni mi asterrò da qualsiasi attività pubblica»

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Il Giro d'Italia arriva a Monselice: strade chiuse dalle 12.30, dodici i comuni interessati

  • Grave incidente sul lavoro al centro raccolta rifiuti di via Montà: morto un operaio

  • Coronavirus, Zaia: «Ho l'impressione che questo Dpcm sia solo un "riscaldamento a bordo campo"»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e nel Veneto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento